A BIENTINA SALTA SOLAMENTE IL LANCIO DEI PALLONCINI: “1, 2, 3… PACE E’ COMUNQUE UN SUCCESSO !!!

L'Eco del Monte e del Padule 30 settembre 2013 0
A BIENTINA SALTA SOLAMENTE IL LANCIO DEI PALLONCINI: “1, 2, 3… PACE E’ COMUNQUE UN SUCCESSO !!!

Nonostante le avverse condizioni meteorologiche la festa che Bientina ha voluto fortemente dedicare ai più piccoli ha riscosso un buon successo. Il preoccupato “tam tam” di notizie e contraddittorie circa l’effettivo svolgersi della kermesse (i genitori preoccupati per la pioggia, le assicurazioni che sarennero state previste schiarite…) è stato fugato dal Sindaco di Bientina Corrado Guidi con un post attraverso il suo profilo facebook nella tarda mattinata di ieri: “APPUNTAMENTO ALLE 15:00 IN PALESTRA”.

Così è stato; balli, canti, giochi e spettacoli, conditi dall’inevitabile cacofonia di rumori che rappresenta il sale stesso ed il termometro del divertimento dei più piccini… Apprezzatissime le esibizioni dei ragazzi e delle ragazze della scuola di circo cascinese “CHEZ NOUS LE CIRQUE”, solo una delle tante attrazioni che hanno deliziato gli oltre 300 bambini provenienti da Bientina e Buti.

UN’ESIBIZIONE DELLA SCUOLA “CHEZ MOUS LE CIRQUE”

Perchè “1, 2, 3… PACE !” è nata come “recupero” della “Festa della Pace” prevista per il mese di maggio scorso ed annullata per l’imprecisione delle previsioni del tempo, che allora concordarono tutte (fallacemente), nell’indicare in sabato 1 giugno una giornata piovosa all’estremo. In realtà non fu così, ma l’organizzazione non avrebbe potuto comportarsi diversamente.

Spazio alla fantasia ed al divertimento anche con il diluvio che all’esterno non ha dato tregua: «Sono davvero contento di come abbiamo saputo organizzare il tutto nonostante gli inconvenienti del tempo», ha detto il sindaco Corrado Guidi prima dell’inizio dei giochi. Che sono proseguiti fino alle 18:30 circa inframezzati da una “classica” merenda a base di “pane e nutella” e specialità casalinghe approntate dai genitori volontari e coinvolti direttamente nell’allestimento della festa. A dimostrazione che, quando si tratta di intrattenere i nostri ragazzi, non ci sono avversità che tengano.

Leave A Response »