NON MANCANO REAZIONI E COMMENTI ALLA 13ENNE PONTEDERESE CHE RISCHIA UN OCCHIO PER L’AGGRESSIONE DI DUE COETANEE.

L'Eco del Monte e del Padule 12 settembre 2013 0
NON MANCANO REAZIONI E COMMENTI ALLA 13ENNE PONTEDERESE CHE RISCHIA UN OCCHIO PER L’AGGRESSIONE DI DUE COETANEE.

NON sono mancate le prese di posizione ed i commenti

a margine dell’episodio di violenza giovanile perpetrato nei giorni scorsi a Pontedera ai danni della ragazzina 13enne assalita da due coetanee per futili motivi e che adesso rischia di perdere un occhio.

Il quotidiano “La Nazione” ha raccolto in proposito le parole dell’assessore alla cultura del Comune di Pontedera (ed ex preside) Liliana Canovai: “La nostra ferma condanna di questo ed altri episodi similari – bullismo, violenza gratuita, eccesso di spavalderia ed imitazione di modelli fuorvianti – non è sufficiente al dilagare del problema. Ecco perchè, di concerto con altre realtà operanti sul territorio (istituti scolastici, Società della Salute, ARCI ragazzi, ASL 5, la Fondazione Charlie e le forze dell’ordine), abbiamo dato vita ad un progetto teso ad individuare le radici del disagio. Al termine dell’anno scolastico 2012/13 alcuni studenti delle scuole superiori, coadiuvati da personale dell’ASL 5, hanno creato un questionario di prossima diffusione in ambito scolastico per monitorare i comportamenti dei giovani. Alle scuole medie inferiori saranno indetti degli incontri nelle varie classi aventi i medesimi obbiettivi, oltre a ciò, ci sarà anche una sorta di ‘telefono amico’ dei ragazzi e delle ragazze vittime di prevaricazioni o intimidazioni”.

Anche i dirigenti scolastici pontederesi si schierano compatti sulle posizioni di Liliana Canovai, condividendone le forti preoccupazioni legate all’individuazione dei disagi che portano i giovani a manifestare comportamenti così scellerati.

FONTE: LA NAZIONE

Leave A Response »