DIFFICOLTA’ EVIDENTI NEL PAGAMENTO DELLA TARES: “A CALCI E’ UN VERO MACELLO !” SBOTTA IL CONSIGLIERE PAOLO LAZZERINI.

L'Eco del Monte e del Padule 14 novembre 2013 0
DIFFICOLTA’ EVIDENTI NEL PAGAMENTO DELLA TARES: “A CALCI E’ UN VERO MACELLO !” SBOTTA IL CONSIGLIERE PAOLO LAZZERINI.

Un vero macello. Questo è il netto giudizio espresso sulla TARES dal consigliere comunale di “Calci nel Cuore” Paolo Lazzerini sia per quanto concerne i costi – che stanno gravando pesantemente su intere famiglie calcesane – sia sull’intero aspetto gestionale del tributo.

“Nella più totale indifferenza, la nostra Amministrazione e la maggioranza che la sostiene – col solo voto contrario del nostro gruppo consiliare – si è espressa a suo tempo favorevolmente ratificando criteri e modalità di fatturazione e riscossione NON conoscendone evidentemente i contenuti.
Le nostre perplessità si sono purtroppo materializzate: l’aumento del tributo è evidente sotto gli occhi di tutti, così come le enormi difficoltà che i contribuenti, soprattutto gli anziani, hanno avuto nel pagamento delle prima rata. 
Non è stata fornita nessuna spiegazione PRATICA sul metodo di compilazione delle cartelle, né dall’Amministrazione né da Geofor; era sufficiente recarsi agli sportelli dove si effettuavano i pagamenti per vedere il caos che si era creato.

Immaginate cosa significa pagare una nuova tassa (chiamata con un’altro nome), divisa in 4 scadenze su 2 avvisi diversi (3 scadenze nel primo avviso, 1 scadenza nel secondo avviso) e che oltretutto andava pagata non più con bollettini MAV ma con il modulo F24 (queste indicazioni saranno valide anche in futuro, ma per quanto..?). Ogni modulo F24 poi, nonostante riporti cifre identiche, ha al suo interno una numerazione diversa e difficilmente comprensibile: (1/03-2/03-3/03-1/01). Nessuna data e nessun riferimento preciso è stato utilizzato per rendere comprensibili al contribuente le modalità di pagamento. “A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca”, recita un vecchio adagio coniato dalla mente arguta del compianto Sen. Andreotti; in questo caso sembra che qualcuno si sia messo d’impegno nel creare modalità di pagamento così cervellotiche e bizantine da indurre in errore i cittadini in maniera da elevare più sanzioni possibili…

Pubblicamente e senza vergogna sono il primo cittadino ad autodenunciarsi visto che, alla prima scadenza prevista il 31 ottobre, ho pagato utilizzando erroneamente il modello relativo alla seconda rata. Voglio vedere quale sanzione avranno il coraggio di infliggermi.

Il Consigliere Comunale
Paolo LAZZERINI”

IL CAPOGRUPPO CONSILIARE DI “CALCI NEL CUORE” PAOLO LAZZERINI

Leave A Response »