IGNOTI FORZANO L’ENTRATA SUL RETRO DELLA SCUOLA DI BIENTINA: BOTTINO IRRISORIO, MA COLPO ULTERIORE PER LE FINANZE DELL’ISTITUTO.

L'Eco del Monte e del Padule 14 novembre 2013 0
IGNOTI FORZANO L’ENTRATA SUL RETRO DELLA SCUOLA DI BIENTINA: BOTTINO IRRISORIO, MA COLPO ULTERIORE PER LE FINANZE DELL’ISTITUTO.

Ignoti sono penetrati nella notte tra martedì e mercoledì nell’edificio scolastico di Bientina in via Leonardo da Vinci forzando la porta del corridoio che mette in comunicazione i locali della mensa con l’ala che ospita le classi della scuola secondaria. “Si tratta di un azione riprovevole e vigliacca consumata ai danni di un’istituzione già in difficoltà per le note ristrettezze” ha commentato Luigi Vittipaldi, Preside dell’Istituto Onnicomprensivo “Iqbal Masih” di Buti e Bientina “Oltre a ciò mi appare superfluo commentare l’assoluta mancanza di buon senso dei malfattori che si sono introdotti nottetempo nei locali della scuola, rischiando una dura condanna per rimanere con un pugno di mosche…”

Infatti il bottino è stato veramente irrisorio: due o tre PC assai datati, quindi improponibili sul mercato, ed un televisore portatile frutto di una colletta volontaria dei genitori degli alunni. Anche la mancata forztura della cassaforte dell’Istituto non avrebbe portato a niente. Il personale assicura che all’interno si trovano abitualmente i registri e la copiosa documentazione scolastica, ma non vi vengono mai conservate somme di denaro. Al proposito fa sorridere l’abituale tendenza dei soliti “beninformati” a ciarlare a sproposito riguardo un ipotetico furto della cassaforte; questa mattina giravano voci in tal senso che è doveroso smentire categoricamente: basterebbe un po’ di logica per arrivare a dedurre che sarebbe impossibile (a meno di non possedere mezzi speciali o attrezzature da professionisti) rubare una cassaforte di 1 metro e 70 centimetri di altezza per 90 centimetri di larghezza…  

Nonostante tutto, un duro colpo per le esigue risorse della scuola, privata di parte dei mezzi sui quali i nostri ragazzi possono fare di conto per il loro percorso educativo. E’stata sporta denuncia contro ignoti presso il Comando dei Carabinieri di Bientina, sopraggiunti sul luogo in mattinata per registrare eventuali prove del misfatto e dare avvio alle indagini.

L’ENTRATA DELLA SCUOLA MEDIA DI BIENTINA IN VIA LEONARDO DA VINCI.

Leave A Response »