BUTI: AFFRESCHI SETTECENTESCHI ED ALTO-MEDIEVALI SCOPERTI NELLA CHIESA DELL’ASCENSIONE

L'Eco del Monte e del Padule 6 aprile 2016 1
BUTI: AFFRESCHI SETTECENTESCHI ED ALTO-MEDIEVALI SCOPERTI NELLA CHIESA DELL’ASCENSIONE
E' grazie ad un affascinante calendario, corredato dalle note storiche di Franco Lari, le fotografie di Lido 
Scarpellini ed i dipinti di Antonio Biondi, che il consiglio parrocchiale di Buti si propone di ultimare la riscoperta 
di un affresco nella Chiesa dell'Ascensione, uno degli edifici sacri più antichi della zona risalente alla fine del 
I millennio, e promette di riscrivere la plurisecolare storia del paese. Tutto nasce con la fortuita infiltrazione 
d'acqua degli anni '70, ed appare come l'abbozzo della trama di un romanzo di Wilbur Smith o Dan Brown. 

L’INTERNO DELLA CHIESA DELL’ASCENSIONE. SI NOTANO I LAVORI DI RECUPERO NELL’ABSIDE

L'affresco, risalente a metà del XVII sec. di autore ancora non individuato, è riaffiorato scoprendo un dipinto 
ancora più antico. Le due opere potrebbero far luce sul ruolo preponderante di Buti nel culto dei Santi (la Santa 
Vergine Maria, San Pietro, San Lorenzo, Santa Giulia) e sulla funzione di “stazione” lungo quei sacri cammini (Via 
Francigena, Cammino di Santiago,Via Romea, ecc...) che hanno mosso migliaia e migliaia di pellegrini lungo le 
cosiddette “autostrade” del medioevo. 

FRANCO LARI, CONSULENTE STORICO E UNO DEI CURATORI DELL’INTERO RECUPERO CON IL “CALENDARIO STORICO” DI BUTI


La tenacia e le intuizioni di Franco Lari, figura chiave dell'intera operazione, hanno fatto il resto: “L'affresco, pur in 
grave stato di conservazione, sottintende chiavi di lettura solo parzialmente ipotizzabili – dice – sarà “svelato” in 
anteprima sabato 7 maggio con una cerimonia all'aperto, davanti alla Chiesa, e con un concerto di Ezio Guerra 
(piano) e Andrea Valeri (chitarra). Il restauro del “Consorzio Pisarum” con il beneplacito della Soprintendenza, 
chiarisce molti aspetti della storia butese – prosegue Franco Lari – Allo stesso tempo apre degli interrogativi 
capaci di scuotere dalle fondamenta le conoscenze acquisite fin qui: chi sono i Santi ritratti nell'affresco ? 
Chi è il Vescovo martire ritratto con loro ? Perchè certe eminenze del culto cristiano 
sono a Buti anziché in luoghi accertati come tappe dei pellegrinaggi ? Il calendario storico, realizzato con la 
partecipazione della Contrada Ascensione, l'Ass. Palio delle contrade, il comune e la Parrocchia, raccoglierà i 
fondi per il completamento del restauro, un'opera “moralmente dovuta” dai butesi di oggi ai butesi di ieri”.

One Comment »

Leave A Response »