GLI INTERVENTI DEL COMUNE PER IL RILANCIO DELLA ZONA COMMERCIALE DI NAVACCHIO STUPISCONO LA CONFCOMMERCIO DI PISA

L'Eco del Monte e del Padule 10 novembre 2016 0
GLI INTERVENTI DEL COMUNE PER IL RILANCIO DELLA ZONA COMMERCIALE DI NAVACCHIO STUPISCONO LA CONFCOMMERCIO DI PISA

IL VICESINDACO DI CASCINA MICHELE PARRINI E LA PRESIDENTE DI CONFCOMMERCIO DI PISA FEDERICA GRASSINI

«PULIZIA, VIDEOSORVEGLIANZA, UNA NAVETTA IN COLLABORAZIONE CON CCT ED AREE VERDI… ADDIRITTURA UN PARCO GIOCHI SE LA MANIFESTAZIONE D’INTERESSE DI ALCUNI GRANDI INVESTITORI DOVESSE ANDARE IN PORTO»

Queste le parole con le quali Federica Grassini, presidente di CONFCOMMERCIO PISA ha commentato i progetti sviscerati dal vicesindaco di Cascina – con delega all’ambiente ed ai lavori pubblici – Michele Parrini.

«Abbiamo una delle zone commerciali e artigianali più importanti dell’intera provincia – prosegue la presidentessa – ma noi commercianti abbiamo dovuto presentare all’amministrazione un documento per denunciare le criticità della zona. Un esempio su tutti, via Arzachena dove 5 anni fa (!!!) furono rubati alcune tratte di cavi di rame e che da allora non gode più di un’illuminazione pubblica che possa garantire sicurezza, vivibilità e decoro…»

Questa mattina in sala consiliare è stato illustrato il piano di interventi.

«Dobbiamo ammettere che la serie di richieste che abbiamo inoltrato al comune ha avuto una risposta pressochè immediata, tale da meravigliarci dopo anni e anni di abbandono – va avanti Federica Grassini – Il degrado nella zona del Nugolaio era pressochè totale, la viabilità di accesso e deflusso è stata progettata in maniera a dir poco insensata, registriamo da sempre una scarsa presenza delle forze dell’ordine (che fanno quello che possono, con un solo mezzo a loro disposizione…) tanto che ci auguriamo un maggior coinvolgimento della Polizia Municipale che richiediamo da tempo…»

La presidentessa di CONFCOMMERCIO PISA ha poi lasciato la parola a Michele Parrini, non dopo avere manifestato la sorpresa sua e dei suoi colleghi commerciantio e imprenditori della zona industriale di Navacchi nell’aver ricevuto una risposta pressochè immediata dall’amministrazione.

«Cercheremo di risolvere le problematiche dell’area, mancanze strutturali e di servizi che rendono difficile lavorare serenamente, in sicurezza e con profitto» ha spiegato il vicesindaco «Gli imprenditori hanno lamentato il dissesto del fondo stradale, la

cartellonisca disordinata, la pulizia dei marciapiedi ed il mancato taglio dell’erba, l’abbadono dei rifiuti ed altre criticità che contribuiscono ad allontanare la clientela e gli imprenditori stessi…»

CONFCOMMERCIO ha segnalato anche oggi davanti alla stampa quei problemi di viabilità che creano ingorghi e file chilometriche – progettazione “criminale” è stato l’aggettivo usato… – oltre all’assenza di qualsiasi mezzo di trasporto pubblico per l’accesso alla zona.

«Come Amministrazione comunale abbiamo già messo in atto delle misure di immediata realizzazione, e al contempo ci samo muovendo per prenderne di più strutturate – ha continuato Michele Parrini – Con Geofor abbiamo programmato un intervento straordinario di pulizia in tutta la zona, in particolare in via Caprera, via Visignano Sud, via Arzachena, via Fosso Vecchio, piazza Porto Cervo, via Carbonia, via Barumini e via Arbatax».

L’intervento è in corso in ques giorni, e prevede la pulizia meccanica con spazzatrice, la pulizia manuale e il taglio dell’erba sui marciapiedi.

«Per impedire l’illecito abbandono dei rifiuti, in via Arzachena e in via Visignano sono state installate nuove telecamere di sorveglianza, che hanno già registrato dei comportamenti incivili da parte di ALCUNI CITTADINI ITALIANI residenti nelle vicinanze- è il monito del vicesindaco – Sapremo reprimere questi comportamenti elevando senza eccezioni le sanzioni previste dalla legge, con multe che vanno dai 150 ai 650 €uro».

Nel frattempo, come anticipato nell’occhiello, l’Amministrazione ha registrato l’interesse di alcune aziende facenti capo a gruppi di carattere nazionale, pronte ad insediarsi nell’area commerciale con l’apporto di notevoli investimenti.

«Tra le misure a più ampio respiro, abbiamo avuto un incontro con CTT Nord dal quale è scaturita la proposta di una linea di bus navetta dedicata a tutta la zona commerciale – ha continuato nell’illustrare gli interventi ed i progetti Parrini – La linea potrebbe collegare in direzione sud/nord l’area stessa a San Lorenzo alle Corti e a Navacchio, agevolando le persone che non hanno la possibilità di

muoversi da sole (in particolare gli anziani) e permettendo di ridurre in parte il traffico veicolare nella zona, soprattutto nei week -end».

«Ovviamente si tratterebbe di un progetto-pilota, una linea che, se avesse successo, potrebbe essere riproposta anche per altre tratte in direzione sud/nord rispetto alla Tosco-Romagnola, per esempio per la zona Lugnano-Via di Corte o Arnaccio-Biscottino» ha concluso il vicesindaco.

Leave A Response »