VICOPISANO RICEVE DA MICHEL POZZETTO “I GUARDIANI DELLA ROCCA”..!!!

L'Eco del Monte e del Padule 9 novembre 2016 0
VICOPISANO RICEVE DA MICHEL POZZETTO “I GUARDIANI DELLA ROCCA”..!!!

L’artista francese ha donato al comune i volti d’argilla che “sorveglieranno” il cammino verso la fortezza rinascimentale, simbolo del paese e monumento sempre più valorizzato.

Un’artista geniale, estroso ed eccentrico che viene da Paluds de Noves, un piccolo ed incantevole villaggio della Provenza vicino a St. Remy (non molto distante da Avignone).

Nelle vene di Michel Pozzetto scorre anche un po’ di sangue italiano – in effetti il cognome lo “tradisce” – visto che il nonno era di origine livornese.

Michel Pozzetto, con la moglie Agnès (“la sua segretaria”, come ha avuto modo di affermare più volte durante la conferenza stampa) è stato ricevuto ieri mattina (martedì 8 Novembre) dal Sindaco di Vicopisano Juri Taglioli e dal Vice Sindaco, Matteo Ferrucci.

L’artista francese ha portato con sé una trentina di teste d’argilla, posizionate da Michel stesso nei portatorce che sono disseminati lungo il cammino che dal Municipio conduce fino alla “Rocca del Brunelleschi”.

;ichel con il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli durante la conferenza stampa di ieri mattina. Nella foto in alto al termine del posizionamento delle teste d'argilla

;ichel con il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli durante la conferenza stampa di ieri mattina. Nella foto in alto al termine del posizionamento delle teste d’argilla

Sono piccoli e semplici volti, che però inseriti in questo contesto sembrano osservare le persone ed i turisti che avranno il piacere di visitare il bellissimo borgo vicarese e di raggiungere attraverso la strada principale Palazzo Pretorio.

Un’idea che è nata durante un precedente soggiorno di Michel in Italia. L’artista francese è rimasto affascinato dalla bellezza di Vicopisano e, osservando i portatorce, ha subito pensato di creare qualcosa per dare una vita a questi oggetti inanimati.

In effetti è questa la filosofia che sta alla base di tutte le “creature artistiche” di Michel Pozzetto che umanizza, nel vero senso della parola, strumenti che non vengono più utilizzati e, più in generale, oggetti che sono gettati via dai loro proprietari.

Un lavoro certosino, quindi, che cerca di recuperare la funzionalità degli scarti, rendendoli gli assoluti protagonisti dell’opera d’arte.

ALCUNE DELLE TESTE REALIZZATE DA pOZZETTO

ALCUNE DELLE TESTE REALIZZATE DA POZZETTO

 

UNA DELLE TESTE POSIZIONATA IN UN "PORTATORCIA".

UNA DELLE TESTE POSIZIONATA IN UN “PORTATORCIA”.

In questo ovviamente una parte di fondamentale importanza è recitata dalla genialità di Michel che ha dichiarato durante la conferenza stampa presso la Sala Consiliare del Comune di Vicopisano che “la funzione dell’artista è quella di rendere evidente ciò che le altre persone non vedono”;

ecco allora che dei portatorce diventano dei guardiani del cammino che conduce alla Rocca del Brunelleschi e che le parti metalliche di vecchie zappe, vanghe ed altri attrezzi da lavoro diventano immigrati italiani che vanno a cercare fortuna in Francia come è rappresentato nella scultura che Michel ha donato al Comune di Calcinaia (comune gemellato con quello di Noves) nel 2014 e che tuttora è conservata gelosamente in Piazza Noves a Calcinaia.

Naturalmente felice di questo omaggio, il Sindaco del Comune di Vicopisano Juri Taglioli ha voluto vedere le opere posizionate lungo il percorso assieme all’artista francese che ha personalmente ringraziato per la sua gentile offerta.

M.F. (riproduzione riservata)

Ancora Michel durante il posizionamento dei "GUARDIANI DELLA ROCCA"...

Ancora Michel durante il posizionamento dei “GUARDIANI DELLA ROCCA”…

Leave A Response »