“STIAMO ANCORA ASPETTANDO LE VERIFICHE STRUTTURALI DEL PONTE DI CALCINAIA” LAMENTA LA LISTA CIVICA “PER LA GENTE”

L'Eco del Monte e del Padule 10 aprile 2017 0
“STIAMO ANCORA ASPETTANDO LE VERIFICHE STRUTTURALI DEL PONTE DI CALCINAIA” LAMENTA LA LISTA CIVICA “PER LA GENTE”

“SILENZIO ASSOLUTO PER QUASI DUE ANNI, MA LA SICUREZZA DEI CITTADINI VIENE PRIMA DELLE RIPICCHE POLITICHE…”

L’incidente con esito mortale avvenuto per il cedimento dei parapetti di un ponte sul fiume Serchio evidenzia con drammatica attualità lo stato di conservazione delle strutture , trascurate o abbandonate a loro stesse, tanto da rendere difficile l’individuazione degli enti competenti alla loro manutenzione, come nel caso del ponte di Riprafatta” ci scrive la lusta civica di Calcinaia “Per la Gente” i cui consiglieri comunali, Daniele Ranfagni e Aldo Armellin nel luglio 2015 presentarono al sindaco di Calcinaia Lucia Ciampi un’interpellanza relativa allo stato di degrado in cui versa il ponte di via Giovanni XXIII.

Foto gentilmente fornita da Daniele Ranfagni

Parapetti non a norma e interessati da una corrosione perforante – aggiungono adesso Ranfagni ed Armellin in una nota recapitataci appositamente dopo lo stravolgimento avvenuto sulle pagine della carta stampata, lamentano ulteriormente…

Barriere inesistenti ai marciapiedi, pressappochezza nelle manutenzioni ed assenza assoluta di diffusione di quanto predisposto in merito…”

Ancora un’immagine fornita dai consiglieri della lista civica “Per la Gente”

Con la discussione in consiglio comunale, i nostri due rappresentanti, hanno sollecitato l’amministrazione comunale a provvedere alla sistemazione dei vari punti critici del manufatto – vanno avanti i due consiglieri di minoranza.

Abbiamo ottenuto dal sindaco una risposta che riportiamo fedelmente in calce:

L’amministrazione era perfettamente consapevole che questo bene, in maniera molto anomala, era di proprietà di un piccolo comune e che un comune come il nostro non poteva certo farsi carico della manutenzione e del collaudo di questo bene”.

In breve – riprendono Ranfagni ed Armellin – questo significa che non è da molto che questa amministrazione è a conoscenza della proprietà del ponte di Calcinaia e dei problemi che tale onere comporta (manutenzione, ecc…); comunque non ci sono i fondi necessari per la cura dell’infrastruttura, ma per questo comprendiamo la difficoltà che comporta l’essere proprietari di un simile ed oneroso manufatto”.

Nell’attesa di ulteriori sviluppi siamo andati alla ricerca dei collaudi eseguiti in passato, ed abbiamo potuto constatare che l’ultimo esame di staticità risale al 1961 (che poi corrisponde all’anno di costruzione del ponte da parte della ditta costruttrice “Gambogi”).

Dopo tale data ci risulta che siano stati eseguiti solamente degli interventi di manutenzione ordinaria superficiale come ad esempio delle ritinteggiature”.

A distanza di quasi 2 anni dalla nostra interpellanza finalmente qualcosa si sta muovendo – si rallegrano i rappresentanti della minoranza consiliare – Dall’ufficio tecnico del Comune ci informano che in tempi brevi dovrebbero svolgersi le tanto attese verifiche strutturali e di tenuta, dopodiché avremo le necessarie informazioni riguardo lo stato in cui si trova il nostro ponte, per la sicurezza degli utenti”.

Lista civica per la gente” Aprile 2017

Leave A Response »