ULIVETO SI E’ STRETTA INTORNO AL SUO CAMPIONE GIULIANO TACCOLA – GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO SU GIULIANO TACCOLA

L'Eco del Monte e del Padule 10 aprile 2017 0
ULIVETO SI E’ STRETTA INTORNO AL SUO CAMPIONE GIULIANO TACCOLA – GRANDE PARTECIPAZIONE ALLA PRESENTAZIONE DEL LIBRO SU GIULIANO TACCOLA

Presentato il libro che ripercorre la gloriosa e tragica storia del calciatore ulivetese

Sabato 8 aprile Giuliano Taccola, “Titti” per gli ulivetesi, è “tornato a casa”.

Nello stadio che porta il suo nome, a Uliveto Terme, Roberto Morassut, deputato e scrittore, ha presentato il libro che ha scritto e dedicato alla figura dell’indimenticato ed indimenticabile ulivetese: “Giuliano Taccola, la punta spezzata”.

Roberto Morassut

Grazie alla collaborazione tra Amministrazione Comunale di Vicopisano e la Società Sportiva Urbino Taccola, l’onorevole Paolo Fontanelli ha testimoniato anche con questo gesto il suo amore per lo sport e il grande attaccamento al territorio.

“La morte improvvisa di Giuliano Taccola nello spogliatoio dello stadio Amsicora di Cagliari nel marzo del 1969, lasciò attoniti i compagni di squadra e gli sportivi di tutta Italia.

“Una tragedia che congelò la vita di un intera famiglia.

Giuliano Taccola era l’esempio di come si doveva vivere il calcio: talento puro, tanta passione e l’imprescindibile impegno necessario al raggiungimento di tali livelli di eccellenza”, ha detto Morassut tra gli applausi.

Francesco Morini, ex calciatore della Juventus e della Nazionale Italiana

“Al contempo la sua storia è l’esempio di come non deve essere vissuto lo sport – ha proseguito l’autore – Ho scritto questo libro per Giuliano e per tutte le ragazze e i ragazzi che, come lui, vogliono esprimere nello sport la loro voglia di libertà e la loro personalità. Devono essere tutelati, deve essere consentito loro di fare sport in assoluta sicurezza”.

Leitmotiv di questo coinvolgente pomeriggio dedicato a Giuliano, in un impianto sportivo di rara bellezza incastonato tra Monte Pisano e campagna pisana, la commozione.

Ogni intervento spezzato da una vena di emozione nitida, come quello di Francesco Morini, ex difensore della Juventus che da queste parti è di casa (nativo di San Giuliano terme):

“Taccola era fortissimo, quando sapevo che avrei dovuto evitare i suoi gol mi preoccupavo – la voce dell’ex azzurro – Era un ragazzo leale e sincero, potente fisicamente, e avrebbe sicuramente raggiunto la Nazionale se la sua vita non fosse stata spezzata così presto dalla fatale malattia”.

“Titti è il livello massimo che lo sport ha raggiunto a Uliveto Terme – hanno detto il Sindaco Juri Taglioli e l’assessore allo sport Andrea Taccola che di Giuliano sono oltretutto concittadini.

“Il libro di Roberto ne descrive perfettamente la parabola umana e sportiva. C’è un capitolo, intitolato ‘Diciassette reti indimenticabili’ in cui ripercorre ogni rete messa a segno da Giuliano – ha voluto puntualizzare Andrea Taccola, che con l’omonimo campione condivide la passione per il rettangolo verde.

Andrea Taccola, assessore allo sport del comune di Vicopisano

“La più bella, quella che sintetizza meglio il suo talento e che esprime le sue potenzialità, è quella contro la Spal a Ferrara in cui dribblò mezza difesa avversaria prima di fare gol. Organizzeremo qualcosa di importante a Uliveto Terme a cinquant’anni dalla sua morte, nel 2019″.

Dentro e davanti alle pagine del libro di Morassut si è riunita una comunità intera, a ricordare Giuliano, accanto alla bella statua con le fattezze del campione, che genitori, nonni e allenatori indicano ai figli, ai nipoti e ai calciatori in erba per raccontare loro una storia umana e sportiva bella e drammatica al tempo stesso. La fiaba triste di una punta spezzata, di un campione morto troppo presto.

Così deve essere lo sport e così è a Uliveto, un fatto di tutti, una cosa familiare, un momento in cui ritrovarsi insieme, vicini, adulti e bambini, a condividere emozioni.

FONTE: COMUNE DI VICOPISANO – UFFICIO STAMPA (SC)

Leave A Response »