PRONTI A “SPORCARSI LE MANI” ? UN’ESTATE DI LEGALITA’ E CONVIVIALITA’ PER I GIOVANI DELL’UNIONE VALDERA

L'Eco del Monte e del Padule 28 giugno 2017 0
PRONTI A “SPORCARSI LE MANI” ? UN’ESTATE DI LEGALITA’ E CONVIVIALITA’ PER I GIOVANI DELL’UNIONE VALDERA

Impegno sul campo, anzi, “NEL CAMPO”.

Un’esperienza “da sporcarsi le mani” quella che il Comune di Calcinaia ha deciso di estendere a tutti i giovani di età compresa tra i 16 e i 25 anni residenti nei Comuni dell’Unione Valdera (Bientina, Buti, Calcinaia, Capannoli, Casciana Terme/Lari, Palaia e Pontedera) per l’estate 2017.

Sette giorni nelle terre del Casertano confiscate alla mafia, per sperimentare da protagonisti i temi della legalità e della cittadinanza attiva.

L’idea, promossa dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Calcinaia, mira infatti a dare a 15 ragazzi residenti nel territorio dell’Unione, l’opportunità di prendere parte a “E!State Liberi”, i campi di volontariato e formazione sui beni confiscati alle mafie promossi dall’associazione Libera.

In particolare, i ragazzi e le ragazze interessate partiranno alla volta di Sessa Aurunca località in Provincia di Caserta che ha visto la presenza della criminalità organizzata, ma che attualmente sta dando forma al proprio riscatto, grazie al lavoro di associazioni e cooperative locali.

Alcuni ragazzi provenienti dalla Valdera nel corso di una precedente esperienza

L’iniziativa che abbiamo realizzato in collaborazione con l’associazione fiorentina Liberamente, si svolgerà dal 17 al 23 Luglio – spiega l’Assessore alle politiche giovanili Beatrice Ferrucci – In questa settimana, i partecipanti, assieme ad alcuni accompagnatori e ad altri giovani provenienti da tutta Italia, svolgeranno attività pratiche e manuali, da quelle agricole, a quelle finalizzate alla risistemazione dei beni confiscati, ma vivranno anche momenti di formazione e di incontro con il territorio per uno scambio interculturale. Non mancheranno infatti confronti e testimonianze con i familiari di vittime innocenti di mafia. Tutti i costi (vitto, alloggio, …) saranno coperti dall’amministrazione comunale. Ai ragazzi sarà chiesta una cifra forfettaria e simbolica di soli 50 euro per contribuire alle spese per l’assicurazione e per il viaggio in autobus”.

Partecipare è semplice. È infatti sufficiente comunicarlo allo 0587 265467 oppure allo 0587 265469 oppure tramite mail a [email protected], numeri e indirizzi a cui si possono richiedere anche tutte le informazioni del caso.

M.F. / L.G.

Leave A Response »