IL COMUNICATO DI LUCA TONARELLI, DIRETTORE DELL’AGENZIA FORMATIVA ANTI INCENDIO BOSCHIVO

L'Eco del Monte e del Padule 18 luglio 2017 0
IL COMUNICATO DI LUCA TONARELLI, DIRETTORE DELL’AGENZIA FORMATIVA ANTI INCENDIO BOSCHIVO

In questi giorni di estrema emergenza sotto l’aspetto dei roghi, dolosi o meno, anche se siamo modestamente dell’avviso che dalle nostre parti l’autocombustione NON esista, e che dietro ad un incendio esista sempre la mano dell’uomo… – sentiamo di dover ringraziare il personale, ed in special modo quello volontario, che si adopera a rischio della propria incolumità per arginare questa piaga funesta che anno dopo anno impoverisce sempre più il nostro patrimonio paesaggistico, la bellezza del nostro paese e che ci rende indubitabilmente PIU’ POVERI.

A tal proposito condividiamo le parole che il Direttore dell’agenzia formativa AIB (anti incendio boschivo) LUCA TONARELLI ha pubblicato ieri sulla propria pagina facebook, facendole nostre nella speranza che possano raggiungere il numero più grande di persone e rendere sensibili le stesse verso questa emergenza:

Il sistema regionale AIB della Regione Toscana, con tutte le sue componenti, sta lavorando con enorme professionalità in questa difficile stagione” inizia il dottor Tonarelli.

L’estate è ancora lunga, e la secchezza del combustibile, l’abbandono dei territori, i boschi non gestiti, il vento teso e secco dai quadranti nord, sono un mix terribile per gli incendi boschivi recenti” riflette.

L’impegno regionale in termini di flotta aerea (10 elicotteri), e di professionalità del proprio personale, sta dando risultati evidentiche stanno sotto gli occhi di tutti, nonostante la contemporaneità di eventi, che ogni organizzazione AIB teme”.

Gli operai dimenticati da tutti, si ricordano invece dei loro doveri, e forti di grande esperienza, aiutano i D.O. (direttori operativi) a spegnere e SOPRATTUTTO a mettere in sicurezza le aree, in modo determinante e con approccio forestale, molto lontano da quello emergenziale, interventistico”.

I D.O. e le sale sono chiamate ad un super lavoro, frenetico, e con grandi responsabilità”.

Tutti avete visto le immagini di Marina di Grosseto, Castiglion della pescaia, Montale – prosegue – E i volontari ?”

Da noi il volontariato è, oltre che indispensabile, un grande vanto – risponde alla sua stessa domanda – Quando arrivano i responsabili di gruppo CVT, si crea ordine. Fanno analisi, camminano nel bosco con le attrezzature e spengono i focolai residui oltre a rintuzzare il fuoco”.

In ogni modo – conclude il suo ragionamento Luca Tonarelli – I Vigili del Fuoco ci aiutano nelle moltissime zone di interfaccia e nella logistica, forti della loro grande organizzazione e della tecnologia. I Carabinieri nelle investigazioni, perchè presto ne prenderemo “qualcuno” e saranno dolori… Tutto il resto sono solo chiacchere”.

LUCA TONARELLI

#aibToscana#incendiboschivi#cvt….. che i cittadini siano responsabili.

Leave A Response »