CRISI TMM: L’UNIONE VALDERA VICINA A LAVORATORI E LAVORATRICI

L'Eco del Monte e del Padule 10 agosto 2017 0
CRISI TMM: L’UNIONE VALDERA VICINA A LAVORATORI E LAVORATRICI

Vicinanza dell’Unione Valdera agli oltre ottanta dipendenti del gruppo Tmm di Pontedera, per i quali si profila il rischio di perdere l’occupazione a causa della possibile chiusura dell’azienda. L’Unione dei Comuni della Valdera esprime il proprio sostegno ai lavoratori coinvolti nella vicenda e alle loro famiglie, pronta a fare il possibile per scongiurare la perdita di posti di lavoro.

Si è trattato di una decisione affrettata e inaspettata quella presa da Tmm – dichiara il Presidente dell’Unione Valdera, Lucia Ciampi -, storica azienda pontederese dell’indotto Piaggio. Dopo una pausa estiva in cui erano state profuse a sindacati, istituzioni e dipendenti rassicurazioni sul futuro del gruppo, è infatti arrivata la notizia della nomina di un commissario liquidatore, chiamato a traghettare la Tmm verso la chiusura o verso un passaggio di proprietà. Quest’ultima è la soluzione che tutti auspicheremmo, l’unica in grado di garantire maggiori sicurezze per il mantenimento dei posti di lavoro di operai e impiegati”.

Lucia Ciampi, presidente dell’Unione Valdera

Continueremo a seguire da vicino la crisi della Tmm – prosegue Ciampi -, esigendo responsabilità e correttezza dal gruppo, affinché non sfugga al confronto, misurandosi a un tavolo in Regione chiesto e ottenuto da istituzioni e sindacati. Chiediamo inoltre chiarezza e rapidità al commissario liquidatore, per cercare di capire quali strade perseguire per scongiurare i rischi di perdita di posti di lavoro”.

Vogliamo far sentire ai lavoratori, alle lavoratrici e alle loro famiglie che non sono soli – conclude il Presidente, Lucia Ciampi -. L’Unione Valdera c’è, come ha dimostrato la partecipazione del Sindaco Simone Millozzi al presidio di fronte alla sede del gruppo. L’Unione Valdera continuerà ad esserci: faremo il massimo per evitare che i riflettori su questa vicenda si spengano e per far sì che si arrivi a una soluzione che salvaguardi il più possibile l’occupazione”.

FONTE: UNIONE VALDERA

Leave A Response »