Pisa, una ventina i pusher dietro le sbarre

L'Eco del Monte e del Padule 4 dicembre 2017 0
Pisa, una ventina i pusher dietro le sbarre

PISA, 4 DICEMBRE – Si sono spalancate le porte del carcere per una ventina di spacciatori, per la maggior parte nordafricani tra i quali spiccano anche alcuni italiani ben noti alle forze dell’ordine.

I carabinieri di Pisa hanno fatto scattare in questi giorni decine e decine di misure cautelari per i pusher che operano in città, anche nel centro storico, sui lungarni, in corso Italia e la centralissima stazione.

Il culmine dell’operazione è scattato nella notte appena trascorsa, ed attualmente è ancora in corso, dopo mesi di indagini e raccolta dei dati.

I carabinieri di Pisa spiegano in una nota rilasciata alla stampa che le indagini sono in corso a partire dal settembre 2016, ed hanno permesso di produrre gravi indizi di colpevolezza per quel che riguarda il mercato clandestino degli stupefacenti.

Il fenomeno ha assunto negli ultimi tempi sempre maggiore incidenza sulla vita dei cittadini, loro malgrado coinvolti in un degrado che sicuramente non rappresenta un buon biglietto da visita per un centro che fa del turismo, della sicurezza e dell’ospitalità un vanto necessario agli occhi delle migliaia di visitatori.

I luoghi deputati allo spaccio, alla delinquenza ed al malcostume sono risultati essere, a deta dei carabinieri, oltre al centro storico ed alla stazione ferroviaria, l’ex Draga, il parco della Cittadella, e la Corte Sanac.

FONTE: ANSA

Leave A Response »