Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, il Comune di Vicopisano fa la sua parte

L'Eco del Monte e del Padule 5 febbraio 2018 0
Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, il Comune di Vicopisano fa la sua parte

Progetto di recupero del cibo in collaborazione con la scuola e con le associazioni di volontariato del territorio

In occasione della Giornata nazionale di prevenzione dello spreco alimentare, per la prima volta, i “Diari di famiglia dello spreco”, nell’ambito della campagna SprecoZero di Last Minute Market, diffondono i dati dello spreco alimentari in Italia.

100 grammi di cibo al giorno, a testa, vengono gettati via, quasi 37 chili di alimenti all’anno. Ma ci sono anche buone notizie. Il nostro Paese è quarto al mondo per l’impegno nella lotta allo spreco alimentare e, dai dati diffusi dalla Coldiretti, nell’ultimo anno quasi 3 italiani su 4 (il 71%) hanno diminuito o azzerato la trasformazione di cibo avanzato in rifiuti.

“A livello locale l’impegno dell’Amministrazione si sta concentrando soprattutto sulle nostre scuole, da quelle dell’infanzia alla secondaria di primo grado – spiega il Vicesindaco con delega alla scuola, Matteo Ferrucci.

“Prima di tutto ci adopereremo affinché il cibo preparato a mensa sia ancora più gradito ai ragazzi, oltreché equlibrato dal punto di vista nutrizionale.

“Inoltre rafforzeremo, contestualmente, il rapporto con le associazioni di volontariato, alle quali donare parte del cibo non consumato”

A breve sarà distribuita una lettera a ogni alunno e a ogni alunna in cui spiegheremo il progetto che porteremo avanti per aumentare la consapevolezza e limitare lo spreco alimentare: sarà distribuita loro una sacca grazie alla quale potranno recuperare eventuale cibo avanzato e che è possibile recuperare: pane, frutta, ciò che non è stato aperto e si può conservare ecc..”

“Sprecare sempre meno vuol dire essenzialmente aiutare gli altri, creare più uguaglianza nella distribuzione del cibo nella nostra comunità e nel mondo e migliorare la sostenibilità ambientale. Un progetto piccolo, ma importante sia nella sostanza che nel messaggio che vogliamo trasmettere ai nostri ragazzi. 815.000.000 di persone nel mondo soffrono a causa della malnutrizione mentre un terzo del cibo viene gettato via, l’80% di questo sarebbe ancora consumabile, un contrasto inaccettabile che dobbiamo cercare di mitigare il più possibile”.

Leave A Response »