Repliche, a Bientina e Casciana terme, di “Romeo e Giulietta stanno bene! Amore contro tempo” La novità sul palco dedicata al tema dell’amore al “Teatro Liquido”

L'Eco del Monte e del Padule 8 marzo 2018 0
Repliche, a Bientina e Casciana terme, di “Romeo e Giulietta stanno bene! Amore contro tempo”  La novità sul palco dedicata al tema dell’amore al “Teatro Liquido”

Il tema dell’amore in primo piano per la rassegna “Teatro Liquido” di Guascone. Venerdì 9 marzo alle 21,30, al Teatro delle Sfide di Bientina (Pisa), in Via XX settembre 30, e domenica 11 marzo alle 18,00 al Teatro Verdi Giuseppe di Casciana Terme (Pisa), in Via Regina Margherita 11, va in scena lo spettacolo di prosa “Romeo e Giulietta stanno bene! Amore contro tempo”. Liberamente ispirato a Romeo e Giulietta di Shakespeare, con Andrea Kaemmerle, Anna Di Maggio e Silvia Rubes.

Si tratta di una nuova produzione di Guascone Teatro con il contributo della Regione Toscana, debuttata una manciata di mesi fa registrando in otto date ben sette sold out. Da una vecchia idea di Andrea Kaemmerle, nasce questo spettacolo con la complicità si Anna Di Maggio e Silvia Rubes. Una creazione a tre teste e molti cuori.

Romeo e Giulietta stanno bene, non sono morti, anzi hanno dovuto vivere per tantissimi anni affrontando tutte le difficoltà quotidiane dovute a convivenza, lavoro, vecchiaia e modernità. La rappresentazione è molto divertente e ricorda (quasi citandoli) molti capolavori del teatro del 900, da “Giorni Felici” a “Rumori fuori scena”. Romeo e Giulietta non sono morti giovanissimi come le rock star anni 70, ma puntano in maniera felpata alla pensione ed ad un sano oziare per riguardare le vecchie foto. Il testo è un omaggio dolcissimo all’amore lento, quello che dura, quello che sa trasformarsi da passione in esperienza. L’amore dei nostri nonni, l’amore dei resistenti.

Il caustico Dio del Teatro ha poi deciso che i due eroi veronesi lavorino come animatori nei banchetti matrimoniali con ospiti ben poco raffinati. I tre artisti si muovono da più di 25 anni in modo indipendente e molto personale. Tre onesti e talentuosi cercatori di bellezza.

Giovedì 8 marzo alle 18,30, in occasione della Festa della donna verrà inaugurata la mostra fotografica “La donna: Musa ispiratrice nel tempo” di Marco Marchetti e Cristina Vico, che rimarrà per tutto il mese di marzo nel Foyeur del teatro.

Informazioni 328 0625881 e 3203667354, [email protected], www.guasconeteatro.it. Biglietti: 10 euro intero – 8 euro ridotto.

«Bientina e Casciana – prosegue Kaemmerle – sono pronte ad accogliere il pubblico e coccolarlo con le loro botteghe, osterie, bivacchi, locande ed altre misteriose seduzioni. Per noi l’arte è la migliore vitamina contro la stanchezza del quotidiano».

«Si troverà – aggiunge – una vasta collezione di miti della scena come Paolo Hendel, Bustric, Ugo Dighiero, Paolo Migone, Matteo Belli. Si potrà inciampare in talenti cristallini ed in rapida ascesa come quelli di Alessandro Riccio, Gli Omini, Arnaldo Magini, Francesco Bottai. Ci si potrà nutrire di compagnie giovanissime ed esplosive come Pilar Ternera, Teatro San Prospero. Si toccherà con mano la generazione di chi fa questo mestiere da professionisti di lungo corso e che sta a cavallo dei 40 anni come Rubes, Di Maggio, Goretti, Miliani, Seghizzi, Citarella. Ci si cullerà nei classici di Pirandello, Brigata dei Dottori e lirica stellare».

«Insomma – conclude – si potrà trovare corpi vivi e cuori palpitanti che faranno venir voglia di vivere, crescere e ripartire per nuove speranze. Curioso che a creare questo clima di sogno e rivoluzione siano 2 piccole città, 2 comunità resistenti ed orgogliose. Ci servono complici, ci servono biglietti venduti ed incoraggiamenti. Che il pubblico continui a viaggiare con noi. Gli esseri umani sanno godere di parole pensieri ed incanti da far girar la testa. Approfittiamo di questa vita che sulla prossima ci sono pareri fortemente discordanti».

Leave A Response »