Centri di accoglienza migranti, altri due arresti per frode nel fiorentino

L'Eco del Monte e del Padule 30 agosto 2018 0
Centri di accoglienza migranti, altri due arresti per frode nel fiorentino

Interdetti altri due indagati, l’inchiesta è sui gestori dei bandi. Dopo la chiusura e lo scandalo del centro di Cascina, altra tegola sulle condizioni di accoglienza disumane

 

FIRENZE, 30 agosto – Carabinieri e guardia di Finanza hanno eseguito stamani un’ordinanza del GIP (giudice per le indagini preliminari) del tribunale di Firenze, arrestando quattro tra i responsabili del funzionamento di alcuni centri di accoglienza per migranti in provincia di Firenze.

Le misure cautelari sono relative alle indagini in corso ad un’inchiesta per “frode nelle pubbliche forniture”, dato che è risultato che agli ospiti dei centri venivano forniti cibi avariati o non conformi ad un’accoglienza degna di questo nome.

Il prefetto Laura Lega si è congratulata per “l’importante operazione dei Comandi Provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza” che ha portato due degli indagati agli arresti domiciliari, mentre altri due sono stati interdetti da ruoli societari nelle strutture di accoglienza.

Le misure cautelari sono state prese dal GIP Antonella Zatini e le ha chieste il sostituto procuratore Leopoldo De Gregorio.

L’indagine riguarda aggiudicatari diretti o indiretti di bandi indetti dalla prefettura di Firenze per gestire servizi di accoglienza a migranti, attraverso cooperative del terzo settore.

I bandi prevedevano logistica e fornitura di servizi tipo mediazione linguistica, lavanderia, pocket money, tessere telefoniche, assistenza sanitaria. Le irregolarità che sarebbero state riscontrate non riguardano solamente la fornitura del cibo, ma spaziano anche in altri settori (vestiario, accoglienza, condizioni igieniche, ecc…). Tutte cose che a nel comune di Cascina avvenivano regolarmente da anni…

Fonte ANSA

Leave A Response »