Incendio sui Monti Pisani: Forza Italia incontra il sindaco di Calci e “chiama” il governo

L'Eco del Monte e del Padule 9 ottobre 2018 0
Incendio sui Monti Pisani: Forza Italia incontra il sindaco di Calci e “chiama” il governo

CALCI, 9 ottobre 2018Erica Mazzetti, deputato di Forza Italia e membro della Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati, insieme a Raffaella Bonsangue, vicesindaco di Pisa e coordinatore provinciale di Forza Italia, ha incontrato Massimiliano Ghimenti, Sindaco del Comune di Calci, amministratore di un territorio fortemente colpito dall’incendio che ha devastato il Monte Serra il 25 settembre scorso.

Argomento del colloquio è stato il confronto e tentativo di trovare soluzioni per la ricostruzione ed il ripristino delle abitazioni, per la messa in sicurezza, la riforestazione e il sostegno al settore agricolo.

Il Sindaco Ghimenti ha illustrato la vicenda facendo riferimento ai danni irreparabili allo splendido patrimonio naturalistico e patrimoniale.

La stima dei danni alle strutture abitative ammonta a circa 3 milioni di euro.

Maggiormente colpite dall’evento sono risultate le attività agricole.

Si parla di oltre 6 milioni di danni: 4 milioni circa per l’olivicoltura e 2 milioni circa per i castagneti da legno.

Forza Italia, sempre vicina alle esigenze della popolazione sul territorio, non esclude di presentare un’interrogazione parlamentare per il riconoscimento dello stato di emergenza, qualora dopo la conclusione dell’iter istruttorio da parte della Regione Toscana, il Governo non proceda a dichiarare lo stato di calamità naturale e di emergenza.

In attesa che la magistratura accerti eventuali responsabilità su quanto è avvenuto, “Forza Italia”  chiederà ai Ministri competenti quali iniziative urgenti siano state adottate o si intendano adottare per quanto concerne la prevenzione di simili sciagure e quali azioni saranno attivate per verificare i danni all’ambiente.

Un ringraziamento particolare e la nostra gratitudine va agli uomini e alle donne della Protezione civile, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate e a tutti i volontari per l’encomiabile lavoro che hanno fatto nel gestire l’emergenza.

Leave A Response »