Arriva a Pontedera il boicottato film sulle foibe

L'Eco del Monte e del Padule 29 novembre 2018 0
Arriva a Pontedera il boicottato film sulle foibe

PONTEDERA, 28 novembre 2018 – A Torino un solo cinema ha in programmazione il film “Red Land – Rosso Istria”, che racconta il dramma delle foibe e la storia di Norma Cossetto, giovane studentessa all’Università di Padova violentata, stuprata e uccisa dai partigiani Titini solo perchè ITALIANA. Ed ora parlano di razzismo…

Anche a Milano un solo cinema presenta il film del regista Maximiliano Hernando Bruno, che oltre tutto può contare sull’interpretazione di protagonisti niente affatto sconosciuti (Franco Nero su tutti).

Genova nessuna sala, così come a Perugia ed in Emilia Romagna è possibile vederlo solo in una multisala di Cesena, in Campania per vederlo bisogna andare ad Avellino. A Cagliari non c’è. Nulla in Sicilia. Possibile sia solo un problema di distribuzione? No, non è possibile, oltre al fatto che in un clima come quello attuale, dove i media dipingono a tinte fosche un crescente sentimento nazionalistico testimoniato dai sondaggi elettorali, le leggi della distribuzione cinematografica avrebbero dovuto accogliere il film a braccia aperte. 

Infatti nei cinema dove il film viene proiettato il pienone è assicurato.

Tanto che nei due cinema di Roma che ospitano la pellicola le proiezioni sono state prolungate.

Ma c’è dunque un problema culturale, di rimozione, di sottile boicottaggio (nemmeno tanto sottile a dire il vero…) che accompagna ancora oggi il tema-tabù delle foibe.

Un argomento che, per la sua incontrovertibile ed appurata verità storica, è sempre stata una dolorosa spina nel  fianco di certi ambienti  pseudointellettuali e pseudoculturali, che hanno completamente ignorato e sepolto il dramma vissuto dalle popolazioni italiane in Istria per le stragi etniche perpetrate dai partigiani comunisti del maresciallo Tito. 

“In Italia – ha scritto Fausto Biloslavo – ci sono circa 4500 schermi, ma il film sulla tragedia delle foibe, dopo 70 anni, ha trovato spazio nella prima settimana appena in 30 sale e nella seconda in altre 40.”

Per questo a PONTEDERA sarà PONTEDERA SiCura a proiettarlo a fine dicembre nella propria nuova sede.

Contemporaneamente sarà fatta richiesta alle scuole superiori e agli istituti comprensivi di proiettarlo gratuitamente nelle scuole.

Leave A Response »