Il sindaco Simone Millozzi in merito all’annunciata apertura di una sede di Casapound a Pontedera

L'Eco del Monte e del Padule 11 dicembre 2018 0
Il sindaco Simone Millozzi in merito all’annunciata apertura di una sede di Casapound a Pontedera

La dichiarazione del sindaco di Pontedera Simone Millozzi sulla prossima apertura della sede di CASAPOUND sul territorio comunale di Pontedera.

Nella foto in alto l’intervento di pulizia urbana, risalente allo scorso ottobre,  dei militanti di CASAPOUND alla scalinata della Madonnina.

“Sono stato informato dell’imminente apertura di una sede di Casapound a Pontedera.

Non c’è bisogno di specificare che si tratta di un movimento politico dichiaratamente fascista e xenofobo che nella nostra comunità finirebbe solamente per inquinare la vita e la dialettica democratica e civile della comunità.

La nostra città poggia le fondamenta della sua esistenza nel profondo dei principi e dei valori costituzionali repubblicani. Nessuno può né deve discriminare le libertà di gruppi o movimenti che svolgono la propria attività associativa e politica all’interno del perimetro grande e bello della nostra Costituzione.

Ma tutti coloro che in essa riconoscono la cifra libera, democratica ed antifascista del patto di cittadinanza del nostro paese, devono sempre avversare i tentativi di violarne l’integrità cosi come invero fanno, apertamente, i dirigenti ed i militanti di casa Pound.

La città di Pontedera, sono sempre orgoglioso di rivendicarlo, sarà sempre un presidio di difesa della propria storia, dei suoi valori fondanti e degli insegnamenti di libertà e democrazia impressi nella carta costituzionale.

C’è bisogno, oggi come ieri, di un confronto e di una discussione pubblica libera ed aperta ma ancorata ad un minimo comune denominatore che è, e non può non essere, l’insegnamento repubblicano e democratico impresso nei principi costituzionali.

La struttura tecnica comunale, nell’ambito dell’ordinamento giuridico e secondo la prassi costante, vigilerà e compirà tutti gli atti necessari perchè anche nel caso di specie siano rispettate tutte le norme e le regole che valgono ovviamente per tutti”.

Simone Millozzi

Leave A Response »