Martedì 29 gennaio a Bientina (Pisa), in teatro il primo di cinque appuntamenti per parlare di ricordi

L'Eco del Monte e del Padule 28 gennaio 2019 0
Martedì 29 gennaio a Bientina (Pisa), in teatro il primo di cinque appuntamenti per parlare di ricordi

Il tema della memoria e del ricordo al centro del primo appuntamento del progetto ‘Risorse Umane’

BIENTINA, 27 gennaio 2019 – Al via il ciclo di spettacoli/incontri ‘Risorse Umane’, una serie di cinque appuntamenti dove pubblico e artisti, tramite proposte teatrali e dentro il teatro, si confrontano su vari e importanti temi.

Si apre con l’argomento della memoria e del ricordo con in scena ‘Nel nome mio’, di e con Andrea Kaemmerle. In programma martedì 29 gennaio 2019 alle 21,30 al Teatro delle Sfide di Bientina (Pisa), in Via XX settembre 30, una produzione di Guascone Teatro in seno alla quinta stagione del “Teatro Liquido” di Guascone Teatro. 

Informazioni 328 0625881 e 3203667354,[email protected], www.guasconeteatro.it

Ingresso libero.

 Risorse umane’ è un progetto fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di Bientina e dal Teatro delle Sfide per “regalare” una serata di teatro su temi su cui è interessante confrontarsi. Palcoscenico e platea come Agorà, come tribuna popolare.

 

La rappresentazione ‘Nel nome mio’ parla di memoria, di ricordi e di amori, che un soldato ripercorre e rivive negli ultimi istanti della sua esistenza. L’amore per una donna, l’amore per la vita e infine l’amore più potente e viscerale per le parole e il loro significato nascosto. Poi un finale tutto da scoprire con una carrellata di buffi personaggi che appaiono e scompaiono in un clima di grande ironia e surrealismo, tra sogno e delirio.

 

«Il progetto ‘Risorse Umane’ – spiega Andrea Kaemmerle di Guascone Teatro – è un’occasione per dare nuovo ordine alle idee. Cercando di sviluppare ed arricchire il percorso che da molti anni l’associazione fa insieme alla comunità bientinese ed alla sua Amministrazione comunale, abbiamo immaginato qualcosa che faccia da enzima catalizzatore di tutti gli altri progetti storici. ‘Risorse Umane’ è parte integrante della stagione teatrale, è stage di approfondimento dei laboratori  per adolescenti e bambini, è occasione di incontro con i loro genitori, è occasione di confronto con le associazioni del territorio. E cosa ancora più importante è occasione per comprendere e parlare con il pubblico, con quelle persone che ancora la sera preferiscono (anche saltuariamente) le relazioni umane alla tecnologia. Risorse Umane è un passo verso l’arte, un passo verso la filosofia, un passo verso la politica sociale. Il primo passo verso la creazione di un nuovo piccolo esercito di sognatori». In concreto si tratta di cinque appuntamenti annuali, molto legati al mondo della cultura e del teatro, dove il più vasto numero di fruitori possibili possa partecipare ad ingresso gratuito, conoscere artisti, poeti e scrittori.

 

Il progetto nasce dall’aver molte volte ascoltato lamentazioni da parte di persone di ogni età sulla mancanza di un luogo morbido di incontro. Una sorta di cenacolo, di taverna, di canto del fuoco, caffè e circoli letterari. Quasi una sorta di veglia proprio per vegliare ed essere svegli e propositivi verso le nuove sfide di domani. Cinque date che vedono il teatro come collegamento e prosecuzione agli anni della scuola e dell’andare verso continui e nuovi saperi. 

 

Leave A Response »