Presentati i candidati e le candidate alle elezioni amministrative del 26 maggio 2019 a Vicopisano

L'Eco del Monte e del Padule 4 aprile 2019 0
Presentati i candidati e le candidate alle elezioni amministrative del 26 maggio 2019 a Vicopisano

VICOPISANO, 4 aprile 2019Presentati i candidati e le candidate della Lista Civica Vicopisano in Cammino, in una ex scuola di San Giovanni alla Vena gremita.

La squadra è stata introdotta dal coordinatore della Lista, Alessandro Frassi, che ha poi passato la parola al candidato a Sindaco Matteo Ferrucci che ha chiamato i candidati. Ognuno e ognuna di loro ha raccontato qualcosa di sé, non presentazioni tradizionali, al di là di esperienze lavorative e competenze, di progetti e di proposte concrete per la comunità emozioni e pezzi di vita, voglia di dirsi e di dare ai propri concittadini tutti se stessi, la propria parte migliore, con autentico slancio, passione civile e trasparenza.

“Una squadra per 3/4 nuova, con, oltre me, due candidati e una candidata già Amministratori, espressione di un gruppo molto più grande – ha spiegato Ferrucci – composta da una cinquantina di volontari e volontarie che continueranno a impegnarsi, persone che non hanno chiesto cariche, ma di dare il proprio contributo alla comunità e a questo proposito ringrazio Frassi che è proprio l’emblema di questo, coordina tutto e tutti, fa tanto, ma non è fra i candidati”.

Questa sera è assente Andrea Taccola, che è candidato, perché alla miniera di Marcinelle con l’ANPI e il Sindaco Taglioli a commemorare Enrico Del Guasta, padre di Umberto nostro concittadino – ha spiegato – A breve inaugureremo la nostra sede, in Piazza a San Giovanni, e poi presenteremo il programma che stiamo preparando anche grazie alla campagna di ascolto dei cittadini”.

I CANDIDATI E LE CANDIDATE

Serena Tarroni, 46 anni, di San Giovanni alla Vena dove vive con la famiglia. Laureata in giurisprudenza, parla tre lingue, dopo essere rimasta disoccupata si è reinventata un’attività di successo e fa pasticceria e cake design, anche corsi. E’ da sempre molto impegnata nel mondo della scuola: commissione mensa, rappresentante di classe, consiglio d’istituto. In questo ambito ha molto apprezzato l’impegno di Matteo Ferrucci, che ha la delega alla scuola, e dell’Amministrazione che ha investito tanto nella scuola, tempo e risorse.

Alessio Ferrucci, 35 anni di Cevoli, dove vive con la compagna e la loro bambina di 6 mesi. Lavora nell’azienda familiare che fa arredamenti navali, molto sportivo fino a poco tempo fa praticava il calcio ora corsa e mountain bike. Molto impegnato nell’associazionismo. Apprezza tanto “l’umiltà di Ferrucci, il fatto che tutti possano affidarsi a lui”, si propone di stare ancora di più sul territorio, che ama profondamente, e di ascoltare tutti e tutte.

Valentina Bertini, 40 anni, nata e cresciuta a San Giovanni alla Vena “ai piedi del Castellare”, è assessora alle pari opportunità, alle politiche sociali e sanitarie, all’associazionismo e al personale nella Giunta del Sindaco Juri Taglioli. Sposata, con un bambino, innamorata del territorio, vuole continuare a mettersi a disposizione dei cittadini, con spirito di servizio e l’esperienza maturata, e a realizzare progetti e anche sogni in continuità con l’Amministrazione ma andando ancora più avanti.

Juri Filippi 47 anni, di Vicopisano, un figlio di 16. Dipendente di un’azienda di San Giovanni alla Vena che crea soluzioni per l’illuminazione. E’ cresciuto in una famiglia che gli ha fatto vivere in prima persona l’impegno sociale e politico. Importanti per la sua crescita anche alcuni incontri, persone che attraverso il loro impegno per la comunità hanno illuminato la loro esistenza. stima molto Matteo Ferrucci così come il Sindaco Juri Taglioli. Ha avuto un forte e lungo impegno associativo soprattutto negli ambiti del servizio civile, della disabilità, della cultura e dell’ambiente. Crede che la vera sfida sia quella di unire i valori, l’attenzione agli ultimi, la solidarietà, la bellezza dell’associazionismo con la concretezza di un’amministrazione locale dove la sfida magari è illuminare una strada buia, recuperare un parco giochi, implementare progetti per gli anziani, l’ambiente, la sicurezza delle persone.

Francesca Cagnoni 54 anni, di Cucigliana. Ha perso il marito cinque anni fa, ha due figli che ha adottato nel 2001. Da 33 anni è responsabile del credito in Confcommercio Pisa e assiste le aziende e gli imprenditori, prendendosi cura delle loro esigenze e facendo anche corsi per le startup. Adora viaggiare e proprio il contatto, prolungato, con diverse parti del mondo in difficoltà ha rafforzato in lei la voglia e l’urgenza di mettersi a servizio di tutti coloro che hanno più bisogno.

Nico Marchetti 47 anni, di Lugnano, consigliere con delega alle politiche giovanili e  Presidente del Consiglio Comunale in questa Amministrazione. Sposato, due figli, si occupa di elettromeccanica ed è molto impegnato nell’associazionismo. E’ contento di far parte di questo gruppo e che il candidato a Sindaco sia Matteo Ferrucci che “rappresenta il buon governo del territorio”. “L’Amministrazione ha fatto bene in questi anni, serve la continuità e serve al contempo tutto questo rinnovamento. E’ bello vedere tutte queste persone nuove, il loro entusiasmo ci carica di ulteriori stimoli a fare bene”.

Fabiola Franchi 53 anni, nata a Uliveto Terme, abita a Calci e gestisce un B&B. E’ presidentessa dell’Associazione degli Amici della Certosa di Pisa di Calci e fa molto volontariato sia per il turismo che per la cultura, per valorizzare le bellezze anche del territorio di Vicopisano che le sta molto a cuore. Si è impegnata con il FAI, nell’ambito del censimento nazionale dei Luoghi del Cuore per salvare la Certosa di Calci, le Cateratte Ximeniane di San Giovanni alla Vena, che stanno per avere nuova vita, e per il Monte Pisano che quest’anno, dopo essere stato colpito da due incendi, si è classificato primo, diventando il Luogo del cuore di tutti gli italiani con un record assoluto di voti: 114.670. Oltre al turismo le preme molto l’attenzione alle fasce più deboli della società che ha sempre respirato in famiglia. Con la sua associazione è riuscita anche a raccogliere 50.000 Euro per le persone che hanno perso la casa nell’incendio di settembre 2018.

Oriano Ghezzani 70 anni, di San Giovanni alla Vena ha gestito per 40 anni il tabacchino del paese per poi tornare al suo “amore” di gioventù, quando lavorava negli alberghi: il turismo. E’ dipendente di un autonoleggio, ha una buona conoscenza di diverse lingue e dei luoghi e accompagna i turisti in tutta la Toscana. In tanti anni a contatto con i cittadini e le persone sente di aver acquisito una certa esperienza e conoscenza, ascoltando i consigli e recependo le loro esigenze. E’ stato impegnato nell’associazionismo locale, si è avvicinato a questo gruppo scoprendo tante persone valide ed entusiaste.

Giulia Grassi, 28 anni, laureanda, di Uliveto Terme. Si occupa della gestione amministrativa dell’Urbino Taccola, lavora alla Croce Rossa di Pisa. E’ appassionata di sport che pratica fin da piccola intensivamente, molto impegnata nel volontariato, in particolare nella Croce Rossa di Uliveto Terme. E’ la più giovane della squadra ed è entusiasta di questa esperienza e delle persone che ha incontrato e con le quali sta facendo questo percorso in cui, dice, metterà tutta se stessa. “Ringrazio Matteo Ferrucci e tutti i componenti del gruppo per la fiducia che mi stanno dando”.

Andrea Taccola, 56 anni, di Uliveto Terme dove vive con la moglie e il figlio, adottato nel 2000. E’ assessore alla sicurezza, alle opere pubbliche, alle politiche agricole, alle attività produttive, alla Memoria, allo sport nella Giunta del Sindaco Juri Taglioli. E’ responsabile di un’agenzia assicurativa, ama molto lo sport, che pratica soprattutto con la Podistica Ulivetese, sul Monte Pisano. Tiene molto alla continuità con l’Amministrazione per quanto riguarda la cura del territorio con opere pubbliche che, oltre a puntare al recupero del patrimonio paesaggistico e architettonico, permettano ai cittadini di vivere meglio sia  per quanto riguarda la sicurezza, sebbene Vicopisano sia un comune definito dalla Prefettura e dal Ministero dell’Interno “a basso rischio”, ha sempre operato, con Sindaco, Amministratori e Forze dell’Ordine per far essere e per far sentire i cittadini al sicuro. “Anche se ci fosse un solo furto sarebbe uno di troppo, abbiamo messo nel bilancio le risorse per realizzazione del terzo lotto di videosorveglianza, per coprire tutto il territorio in entrata e in uscita e vorremmo inserire in organico, tra le altre cose, un vigile in più oltre a continuare ad avere un rapporto stretto con le Forze dell’Ordine che ci guidano in ogni passo da fare a tutela della cittadinanza”.  

Guglielmo Grasso, 45 anni di Vicopisano, dove vive con la compagna e le figlie. Dipendente di un’azienda di Lugnano, impegnato da sempre con il volontariato che, dice “fa bene alla società e fa stare bene”: presidente di Vico Verde dal 2012, associazione che si occupa della pulizia degli spazi pubblici, della tutela e dell’educazione ambientale in cui sono impegnati anche Ferrucci, Taglioli e gli amministratori attuali. Ha fatto volontariato con la Misericordia ed è tuttora volontario dell’antincendio boschivo.

Elena Pardini 65 anni, di Vicopisano, pensionata ma ci tiene a dire di non essere stata ma di essere tuttora e per tutta la vita un insegnante che considera il lavoro più bello del mondo perché permette di stare a contatto con i bambini e di essere in parte artefici della loro crescita, “un piacere e un onore”. Ha scelto di candidarsi proprio per l’esperienza avuta nel mondo della scuola, anche nella progettazione, e nel cercare di “creare” bravi e onesti cittadini del futuro. Sottolinea che è una scuola che funziona, quella di Vicopisano, e a cui l’Amministrazione attuale, negli anni, ha dato tantissimo sia come attenzione che come risorse. Vuole continuare a impegnarsi in questa direzione.

Leave A Response »