Un altro obiettivo raggiunto da A.E.C.I.: la restituzione di oltre 10.500,00 €uro per un premio assicurativo

L'Eco del Monte e del Padule 21 agosto 2019 0
Un altro obiettivo raggiunto da A.E.C.I.: la restituzione di oltre 10.500,00 €uro per un premio assicurativo

CASCINA, 6 AGOSTO 2019 – Pubblichiamo il resoconto dell’ennesimo risultato ottenuto da A.E.C.I. (sede di Cascina), opportunamente edulcorato dai nominativi dei clienti per ovvie ragioni di privacy.

 

I clienti in questione si erano rivolti alla nostra associazione dopo che, avendo sottoscritto un mutuo per l’acquisto di un immobile nel lontano 2008 ed aver venduto lo stesso dopo alcuni anni, si erano rivolti all’istituto di credito per aver legittimamente indietro parte del premio assicurativo, che avevano dovuto versare con rata unica ed anticipata (il cosiddetto “PREMIO UNICO”) al momento della sottoscrizione della polizza.

Superfluo dire che, al momento delle legittime richieste dei clienti di restituzione delle somme versate, l’istituto di credito e la compagnia di assicurazione ad esso collegata si erano prontamente “mascherate” dietro una facciata di risposte evasive e “dobbiamo chiedere più in alto…”, “non conosciamo la situazione…”, “dobbiamo attendere istruzioni dalla sede centrrale…”, ecc., ecc…

E’ stato sufficiente che i due malcapitati, che nel frattempo avevano visto le proprie vite evolversi e cambiare (anche attraverso la perdita momentanea del lavoro per uno dei due, particolare che rendeva la restituzione della somma particolarmente urgente), si rivolgessero alla nostra sede di Cascina nella seconda metà del mese di Aprile 2019, fornissero la documentazione richiesta per poter istituire la pratica (naturalmente il contratto del mutuo, l’atto di vendita dell’immobile e pochi altri documenti che attestassero quanto accaduto), procedessero al tesseramento ad A.E.C.I., ed ecco che, nell’arco di poche settimane (un paio di mesi, giorno più giorno meno…), giungeva la seguente comunicazione:

 

 

 

 

CreditRas ASSICURAZIONI Spa CreditRas VITA SPA

Servizio Clienti – chb/bc

Milano, 22 luglio 2019 , Invio a mezzo PEC Fascicolo reclamo n. xxxxxxxxxx

 

Spett. le

AECI CASCINA

 

e.e. Spett. le

UniCredit S.pA

 

Oggetto: Polizza n. 45699804 –  Premio unico € 6.750,00- Richiesta restituzione di quota parte del premio non goduto

 

Gentili Signori,

riscontriamo la Vostra mail di cui all’oggetto, scritta in nome e per conto dei Signori XXXXXXXX e XXXXXXXX.

 

Vi comunichiamo che stiamo provvedendo all’estinzione della polizza Creditor Protection Insurance (costituita dalla polizza vita n. 3404 e dalla polizza danni n. 10006204) ed al rimborso dei ratei di premio non goduti così dettagliati:

 

Sig.ra XXXXXXXXXXXXXXXXXX

  • rimborso di € 3.773,01 per la polizza vita n. 3404
  • rimborso di € 1.200,96 per la polizza danni n. 10006204

 

Sig. XXXXXXXXXXXXXXXXXXX

  • rimborso di € 3.773,01 per la polizza vitan. 3404
  • rimborso di € 1.200,96 per la polizza danni n. 10006204
  • rimborso di € 603,28 per la polizza incendio n. 10006205

 

Si fa infine presente che, in base alle Condizioni Contrattuali, i premi verranno restituiti per il tramite del Contraente UniCredit.

Restiamo a disposizione per qualsiasi necessità e con loccasione salutiamo distintamente.

 

In sostanza i due nuovi associati di A.E.C.I. hanno ottenuto quanto richiesto da anni, nel corso dei quali si erano visti chiudere ogni porta in faccia nel nome di una burocrazia inutile e senza senso, buona soltanto per far perdere la fiducia a chicchessia nella validità delle più basilari normative basate sul buonsenso…

Oltre 10.500 €uro “recuperati” ed a disposizione dei clienti, che adesso potranno investire come credono questo “gruzzolo” dato per disperso nei meandri di una burocrazia senza costrutto.

Leave A Response »