Bollette gas e luce e truffe: la piaga dei venditori “porta a porta”…

L'Eco del Monte e del Padule 13 novembre 2019 0
Bollette gas e luce e truffe: la piaga dei venditori “porta a porta”…

CASCINA, 13 novembre 2019 – Normalmente i problemi relativi alle utenze elettriche rientrano nella contestazione di fatture, di consumi elevati, bollette e fatture sbagliate,  e bollette energia troppo alte.

Se la domanda dunque, è “a chi rivolgersi per contestare una bolletta”, probabilmente sei capitato nel posto giusto.

 

La nostra Associazione di consumatori si avvale di un team di esperti tra i più preparati in Italia. La preparazione dei nostri consulenti è testata anche, e sopratutto, in riferimento a fatture ed utenze di micro o grandi imprese.

Questa tipologia di utenza prevede una conoscenza del sistema energetico elevata anche alla luce della produzione massiva (quasi settimanale) di delibere (quindi regole di mercato) che effettua l’Autorità Garante dell’Energia.

Contestazione bolletta Eni gas ed Enel

I nostri consulenti gestiscono normalmente contestazioni di fatture che possono riportare errori di inversione contatore, letture stimate, applicazione della costante k errata contratti errati e prelievi irregolari.

Come sempre, siamo costretti a segnalare l’aggirarsi di individui che, senza troppo pelo sullo stomaco, NON SI FANNO SCRUPOLO DI INGANNARE DELIBERATAMENTE l’ignaro cittadino.

Con l’intento di spaventare il consumatore, questi millantano una spesa addirittura doppia qualora si dovesse acquistare l’energia elettrica o il gas da un fornitore diverso da ENEL, inventandosi delle spese di distribuzione dell’energia laddove i distributori devono garantire il medesimo servizio ai Clienti finali indipendentemente da chi sia la società di vendita con la quale il Cliente ha un contratto, per assicurare la parità di trattamento anche quando si è in presenza di gruppi societari che possono ricomprendere sia una società di distribuzione che una società di vendita.

Purtroppo non esistono i mezzi per difendersi da tali approfittatori, che speculando sulla disinformazione della vittima del loro raggiro, portano a casa il risultato (cioè il nuovo  contratto…) incuranti delle conseguenze.

Il consiglio di A.E.C.I. è quello di NON sottoscrivere nessun tipo di offerta per quanto possa apparire vantaggiosa, tenendo sempre presente che per una cifra che si aggira sui 20/30 €uro (questo è mediamente quanto percepiscono i venditori porta a porta per ogni nuovo contratto), questi giovani SONO DISPOSTI A TUTTO, finanche a raggirare i propri familiari…

Leave A Response »