“Di qua dall’infinito”, in prima Nazionale al teatro Era di Pontedera. 21 – 24 novembre

L'Eco del Monte e del Padule 20 novembre 2019 0
“Di qua dall’infinito”, in prima Nazionale al teatro Era di Pontedera. 21 – 24 novembre

PONTEDERA, 20 novembre 2019 – Da giovedì 21 fino a domenica 24 novembre, al Teatro Era in Prima nazionale Michele Santeramo è protagonista della nuova opera teatrale prodotta dalla Fondazione Teatro della Toscana e intitolata “Di qua dall’infinito” (inizio ore 21, domenica ore 17.30), di e con Michele Santeramo.

Da una parte “L’Infinito” descritto dai versi di Leopardi, dall’altra la finitudine del presente che viviamo. Tra queste due dimensioni si muove il racconto di Santeramo, in un travolgente flusso ipnotico e potente ricco di slanci poetici, pagine di diario, flash di cronache quotidiane.

E tutta la musica imbastita dal vivo dal chitarrista e alchimista di suoni Sergio Altamura e dal contrabbassista Giorgio Vendola. A venirne fuori è un mosaico di parole, gesti e suoni teso a portare lo spettatore sul filo della riflessione a partire dalla infinita corsa dei giorni, che inghiotte nella confusione e non permette più di affacciarsi su una visione che vada “oltre” quell’“ermo colle” che “il guardo esclude”.

Non c’è “dolce naufragar” – sembra sottintendere Santeramo – in questa assenza di silenzio, che non consente all’immaginazione il minimo spazio per spiegare le ali e per reagire alla drammatica caducità delle cose.

Autore di testi teatrali, Michele Santeramo nel 2011 vince il Premio Riccione per il Teatro con il testo Il Guaritore. Nel 2013 vince il Premio Associazione Nazionale Critici di Teatro (ANCT). Pubblica nel 2014 il romanzo La rivincita edito da Baldini e Castoldi e in scena con la regia di Leo Muscato. Vince nel 2014 il premio Hystrio alla drammaturgia. Scrive, nel 2014, Alla Luce, per la regia di Roberto Bacci e la produzione di “Fondazione Pontedera Teatro”. Il Guaritore è fra gli spettacoli finalisti del premio UBU 2014 come migliore novità italiana e ricerca drammaturgica. Nel 2015 il Centro per la Sperimentazione e la Ricerca Teatrale Pontedera della Fondazione Teatro della Toscana ha prodotto lo spettacolo “da leggere” La prossima stagione di e con Michele Santeramo. Nel 2015 scrive per la produzione del “Teatro di Roma” e la regia di Veronica Cruciani Preamleto. Nel 2017 scrive per la produzione del “Piccolo Teatro” di Milano Uomini e no, dal romanzo di Elio Vittorini. Scrive per il Teatro Bellini di Napoli Tito. Nel 2017 il Teatro della Toscana produce Il Nullafacente, che lo vede in scena come protagonista, per la regia di Roberto Bacci e Leonardo Da Vinci. L’opera nascosta.

BIGLIETTI

Spettacoli in sala Cieslak

Intero € 12,00 – Ridotto € 10,00 – Studenti € 8,00

 

Avranno diritto all’abbonamento e ai biglietti ridotti:

Over 60, soci Unicoop Firenze, Arci, Feltrinelli, CTT Nord, e altre associazioni convenzionate.

Biglietteria Teatro Era

Via Indipendenza, s.n.c. – Pontedera (Pisa)

Mail: [email protected] – Telefono: 0587.213988

Biglietteria online

www.ticketone.it

I biglietti sono in vendita anche presso il Circuito Regionale Box Office

c/o Teatro Era – Via Indipendenza, s.n.c. – 56025 Pontedera (PI)

tel: +39 (0)587 213988

[email protected]

Teatro Era

Parco Jerzy Grotowski – Via Indipendenza

56025 – Pontedera (PI)

tel. +39 0587 55720/57034 – fax +39 0587 213631

Ufficio stampa

Maurizio Busìa

Fondazione Teatro della Toscana / Area Valdera

349.2307448 – [email protected]

Leave A Response »