CALCINAIA PER IL BENE COMUNE SI DISSOCIA DALL’APPUNTAMENTO PER L’ORIENTAMENTO AL LAVORO ORGANIZZATO DAL COMUNE

L'Eco del Monte e del Padule 19 maggio 2017 0
CALCINAIA PER IL BENE COMUNE SI DISSOCIA DALL’APPUNTAMENTO PER L’ORIENTAMENTO AL LAVORO ORGANIZZATO DAL COMUNE

LO SCORSO lunedi 8 Maggio l’amministrazione comunale di Calcinaia, ha organizzato, attraverso l’assessorato alle Politiche Sociali, una serata orientativa al collocamento per venti soggetti disoccupati o in cerca di prima occupazione.

Potrebbe essere stata un’ottima intenzione ma non possiamo assolutamente condividere che tale iniziativa sia stata realizzata, dietro modesto pagamento, da una agenzia per il lavoro, e quindi da un soggetto privato” esordisce in un comunicato il gruppo consiliare “CALCINAIA PER IL BENE COMUNE”.

“La legge 30/2003, a cui l’Amministrazione si riferisce tramite i decreti legislativi, ha introdotto una precarizzazione forzata del mondo del lavoro minando irrimediabilmente i diritti dei lavoratori, anticamera del Jobs Act che ha annulla­to anni di conquiste sociali mettendo in discussione lo stesso articolo 1 della nostra Costituzione: l’ Italia è una Rep­ubblica democratica fondata sul lavoro, e non sullo sfruttamento del lavoro non qualificato e sottopagato, funzionale solo alle multinazionali dell’ intermediazione tra domanda e offerta”.

“Riteniamo, come detto fra l’altro dall’Assessore Mannucci, che il lavoro è anche dignità, quindi perché inserire solo 20 persone come protagoniste in un progetto così interessante e fondamentale per troppe famiglie del nostro Comune? E perché si è ritenuto necessario coinvolgere delle agenzie per il lavoro, soggetti che per antonomasia mirano es­clusivamente al massimo profitto tralasciando magari professionalità e diritti ?”.

“Visto che il Bilancio Preventivo 2017, sul quale il nostro gruppo consiliare si è astenuto, riporta un aumento per le spese sociali di circa 70.000 euro si potrebbe attivare una serie di corsi professionalizzanti, di concerto con il Centro per l’Impiego ed i sindacati, e magari con il contributo economico e logistico di Regione Toscana, Provincia di Pisa e Unione Valdera”.
CALCINAIA INSIEME PER IL BENE COMUNE

Leave A Response »