Continua la crisi di sicurezza a Pontedera

L'Eco del Monte e del Padule 2 agosto 2018 0
Continua la crisi di sicurezza a Pontedera

PONTEDERA, 2 agosto 2018 –I nuovi arresti degli ultimi giorni dimostrano che a Pontedera, nonostante le rassicurazioni sbandierate a mo’ di facciata, è in atto una vera e propria escalation di violenza e criminalità, lo stato delle cose pare inarrestabile e sembra non avere fine e soluzione” scrivono in un comunicato indirizzato agli organi di diffusione ed informazione i responsabili del “centro-destra Valdera”, MATTEO ARCENNI, ALESSANDRO ROCCHI, DANIELE TOTI e MATTEO BAGNOLI

Il problema purtroppo è da ricercare nelle politiche sociali, culturali e integrative promosse dal comune in questi 9 anni – proseguono – preoccupati dolo di elargire contributi e regalare case agli stranieri, questa condotta è da sempre una costante dell’amministrazione guidata dal sindaco Simone Milozzi & Co., e tutto ciò ha reso Pontedera una città pericolosa tout court”.

Sono queste politiche che hanno portato alle attuali criticità, ed esse ci fanno ritenere senza ombra di dubbio responsabili politici Millozzi e la sua giunta” proseguono “Oggi siamo al punto che malgrado l’impegno delle forze dell’ordine, a cui continua ad andare il nostro sincero ringraziamento, la crisi della sicurezza a Pontedera è una costante”.

Una criticità, questa, che solo con una diversa politica amministrativa e di controllo del territorio, potrà avere un inversione – si conclude il comunicato del “centro destra Valdera” – così che i pontederesi possano tornare ad essere sicuri e sentirsi padroni a casa loro, come è giusto che sia…”

ALESSANDRO ROCCHI, DANIELE TOTI, MATTEO BAGNOLI, MATTEO ARCENNI

CENTRO DESTRA/DESTRA PONTEDERA/VALDERA

Leave A Response »