Inaugurati in piazza Gramsci il nuovo parco giochi inclusivo per bambini e l’area fitness

L'Eco del Monte e del Padule 19 gennaio 2019 0
Inaugurati in piazza Gramsci il nuovo parco giochi inclusivo per bambini e l’area fitness

L’intervento da 25mila euro è stato realizzato reinvestendo parte degli utili di Sogefarm, la Srl che gestisce le farmacie comunali

CASCINA, 19 gennaio 2019 – Inaugurati stamattina in piazza Gramsci a Cascina i nuovi giochi per bambini e la nuova area fitness all’aperto per ragazzi e adulti. Nei giardini lungo viale Comaschi, il sindaco Susanna Ceccardi ha tagliato il nastro tricolore aprendo ufficialmente a tutti le nuove attrezzature sportive e i nuovi giochi da esterno.

I due parchi sono una delle attività sociali che abbiamo promosso con le nostre farmacie comunali reinvestendo sul territorio 25mila euro provenienti dagli utili di Sogerfam – ha detto il sindaco dopo il taglio del nastro.

Non è il primo parco pubblico attrezzato da Sogefarm ma questo è sicuramente il più grande. E’ un parco “inclusivo”, vale a dire che ha tutti i giochi didattici ad altezza carrozzina e quindi utilizzabili anche da ragazzi disabili. E’ una zona verde nel centro di Cascina, quindi molto frequentata da bambini e genitori, ed aveva assolutamente bisogno di manutenzione. Adesso ha giochi nuovi e anche un tappeto antiurto in plastica riciclata”.

“Siamo molto contenti di questo intervento – ha aggiunto Marco Ruocco, amministratore unico di Sogefarm, la società che gestisce le quattro farmacie del Comune – lo abbiamo potuto realizzare utilizzando parte dell’utile conseguito da Sogefarm nel 2017, perché si dà la possibilità a bambini e adulti di usare a pieno le strutture dell’area verde. Ed è motivo di orgoglio vedere come una società a partecipazione totale del comune lavora, si impegna e ha anche degli ottimi risultati, che poi permettono la realizzazione di eventi pubblici e sociali, come è stato qualche mese fa con Lo spettacolo del cuore, e come è oggi con la realizzazione di queste opere pubbliche”.    

“Le farmacie comunali si sono sempre distinte nell’ottica della promozione della salute – ha detto Cristina Salvadori, coordinatrice delle quattro farmacie comunali – e il gioco e le attività all’aperto rientrano a pieno titolo nella salvaguardia della salute”.

“Partecipiamo sempre volentieri a tutte le iniziative che riguardano i bambini e i loro diritti- aggiunge Patrizia Falcone, past president del Comitato provinciale Unicef di Pisa – e il diritto al gioco è garantito a tutti i bambini dall’articolo 5 della Convenzione sui diritti dell’infanzia. Niente è più serio che giocare, perchè i bambini che possono giocare in sicurezza e socialità possono sviluppare più serenamente il loro modo di socializzare e di vivere per gli altri”.

“Quello di oggi è il risultato del nostro impegno quotidiano di amministratori tutte le nostre partecipate, chi più chi meno, godono di buona salute – ha sottolineato Dario Rollo, vicesindaco di Cascina e assessore al bilancio e società partecipate.

Attraverso le suddette società il nostro obiettivo è fornire servizi ai cittadini; servizi sempre migliori, gestendo le partecipate in maniera oculata di modo che producano utili, e che una parte di essi possano essere investiti sul territorio”.

Ringrazio Sogefarm per questo risultato concreto  – ha aggiunto Leonardo Cosentini, assessore all’infanzia – i bambini e i loro genitori adesso hanno a disposizione uno spazio riqualificato, che aveva bisogno di un intervento di questo tipo, con giochi di nuova generazione”.  

Anch’io voglio ringraziare, a nome del consiglio comunale, Sogefarm per questo intervento – ha affermato da ultimo Elena Meini, presidente del consiglio comunale di Cascina.

L’iniziativa è nata anche a seguito ad una mozione, poi votata all’unanimità, che in qualità di presidente presentai affinché Cascina avesse parchi inclusivi, visto che il diritto al gioco è un diritto sacrosanto ed è giusto che tutti i bambini, anche se diversamente abili, abbiano la possibilità di giocare in maniera spensierata”. (dp)

Leave A Response »