Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus in vista a Bientina

L'Eco del Monte e del Padule 26 febbraio 2019 0
Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus in vista a Bientina

BIENTINA, 26 febbraio 2019 – Domenica 24 febbraio, nella sala del Consiglio comunale di Bientina, il sindaco Dario Carmassi e l’assessore all’Ambiente Desiré Niccoli hanno accolto una delegazione dell’associazione Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta Onlus), la quale era presente in zona per visitare le bellezze del territorio delle Cerbaie. Si tratta di un’organizzazione ambientalista che ha come finalità principale la diffusione della bicicletta quale mezzo di trasporto ecologico, in un quadro di riqualificazione dell’ambiente (urbano ed extraurbano).

Recentemente questa associazione ha avuto dalla Regione Toscana – nella figura dell’assessore alle Infrastrutture per la mobilità, logistica, viabilità e trasporti Vincenzo Cecarelli – la possibilità di collaborare alla progettazione di alcuni tratti della ciclopista dell’Arno, l’infrastruttura strategica che si snoderà per una lunghezza di oltre 350 km, dalle pendici del monte Falterona, nel Parco nazionale delle Foreste casentinesi, e si concluderà a Marina di Pisa, nel Parco regionale di Migliarino e San Rossore.

L’incontro è stato un’occasione proficua per parlare dei progetti di pista ciclabile attualmente attivi nel territorio di Bientina, in particolar modo del tratto che potrebbe – in un futuro prossimo – insistere su una porzione del tracciato della ferrovia Lucca-Pisa nell’ottica di una adduzione alla stessa ciclopista dell’Arno.

«Progetti simili potrebbero alimentare non solo il turismo ma anche la mobilità urbana – sottolinea il sindaco, Dario Carmassi – Un’opera strutturale, ben fatta, percorribile con ogni condizione climatica ed illuminata, infatti, permetterebbe di raggiungere Pontedera usando la bicicletta sia con vantaggi in termini di emissioni atmosferiche sia con eventuali ricadute ottimali sulla salute personale dei cittadini che scelgono questo mezzo di locomozione più “green”».

«Per la prima volta la Fiap sceglie ed inserisce Bientina all’interno dei suoi eventi e delle sue escursioni – dice l’assessore all’Ambiente Desiré Niccoli – Sceglie di fare tappa in uno dei luoghi del nostro territorio ad alta valenza ambientale: il padule e lex alveo del lago di Sesto, le Cerbaie, con tappa finale al lago di Vaiano. L’evento, oltre a renderci orgogliosi e fieri per questo riconoscimento, ci sprona a continuare nella strada intrapresa della valorizzazione del nostro territorio che facciamo anche grazie alla collaborazione con le associazioni di settore come la Fiap, il Cai, Legambiente e le stesse amministrazioni a noi confinanti con il progetto “Aree protette – Bientina – Sibolla – Riserve Naturali”. Progetti come questo permetteranno di aprire nuovi percorsi, nuove piste ciclabili e collegamenti che rendano accessibile e visitabile questo caratteristico e particolare ambiente toscano».

Per l’occasione, la Fiab ha regalato al Comune di Bientina alcuni piccoli doni e ha sottolineato come l’interesse alla costruzione e alla funzionalità delle piste ciclabili provenga “dal basso”, dalla stessa cittadinanza, dove è realmente esistente un desiderio di mobilità alternativa a quella più inquinante delle automobili. Un modo per incrementare il turismo sostenibile e vedere al contempo crescere l’attrattività di un territorio già ricco di risorse come quello di Bientina e dintorni.

Leave A Response »