Lunedì primo aprile alle ore 11.30, ritrovo nella Sala Giunta del Palazzo Comunale

L'Eco del Monte e del Padule 29 marzo 2019 0
Lunedì primo aprile alle ore 11.30, ritrovo nella Sala Giunta del Palazzo Comunale

VICOPISANO, 29 marzo 2019 – Torna l’appuntamento con la Festa Dèi Camminanti, il 5, 6 e 7 aprile, e torna anche l’appuntamento con la conferenza stampa… camminante, per presentarla al meglio!

Insieme alla presidentessa dell’Associazione Dèi Camminanti, Federica Ottanelli, al Sindaco Juri Taglioli, al Vicesindaco Matteo Ferrucci e al Consigliere Regionale Antonio Mazzeo (in rappresentanza della Regione che patrocina e sostiene la Festa) e alla responsabile dell’Ufficio Turistico Simona Morani faremo una presentazione del programma della Festa e di tutte le sue novità camminando, guidati da Federica, dal Palazzo Comunale fino all’Antico Frantoio del Rio Grifone, dove ci aspetterà un aperitivo pane e olio extravergine del Monte Pisano e dove, sabato 6 aprile, come ogni anno, si ritroveranno tutti i camminanti, vicini e lontani, per una merenda essendo il cuore, il punto di partenza e il ritrovo di tutta la manifestazione. Una passeggiata breve e molto bella che ci permetterà di assaporare già la Festa. 

L’edizione 2019 della Festa deve fare i conti con un territorio sconvolto da due grandi incendi, quello del settembre 2018 e quello di fine febbraio. I roghi hanno coinvolto i territori comunali di Vicopisano, Calci e Buti, molti dei luoghi che percorrevamo e a noi cari sono stati trasformati in deserti di cenere.

Eppure, nonostante le ferite, affiora la rinascita a ogni angolo: la natura e le comunità rifioriscono, sono attive, si risvegliano. La natura insegna che non serve la fretta di partire o di arrivare e il camminare è così, ha bisogno soprattutto dello sguardo aperto a qualcosa di mai visto o previsto. Quest’anno il Monte Pisano offre la grande opportunità di tornare un po’ indietro, di riprendere fiato per non perdere lo spirito delle origini, l’artigianalità della festa, la creatività delle prime edizioni. Le organizzatrici hanno raccolto le energie più sottili per continuare a scoprire la bellezza del Monte, dell’essere in relazione con le persone, del promuovere la cultura del camminare e della cura della natura.

Leave A Response »