Da lunedì 8 aprile le Guardi Ambientali Volontarie (GAV) pattuglieranno il territorio dei cinque comuni dell’Unione Valdera

L'Eco del Monte e del Padule 6 aprile 2019 0
Da lunedì 8 aprile le Guardi Ambientali Volontarie (GAV) pattuglieranno il territorio dei cinque comuni dell’Unione Valdera

PONTEDERA, 6 aprile 2019 – Una divisa verde, un’esperienza pluridecennale, un corso di abilitazione qualificato organizzato dalla Regione Toscana, così si presenta il folto raggruppamento delle 19 GAV, Guardie Ambientali Volontarie, che da Lunedì 8 Aprile entreranno in servizio in cinque comuni dell’Unione Valdera, nello specifico Pontedera, Calcinaia, Casciana Terme Lari, Capannoli e Bientina.

Il Sindaco delegato alla Polizia Locale, Simone Millozzi, non ha nascosto la sua soddisfazione per questa ulteriore promessa che è giunta a compimento: “Ci siamo presi l’impegno alcuni mesi fa di istituire questo nuovo servizio che sarà di supporto alle attività della Polizia Locale e di sicuro interesse per tutta la nostra comunità. Le Guardie Ambientali Volontarie che sono semplici cittadini che, adeguatamente formati, hanno ottenuto la qualifica di Pubblico Ufficiale, coadiuveranno la Polizia Locale nell’attività di contrasto all’abbandono dei rifiuti e avranno anche funzioni di sostegno, supporto e informazione per tutta la cittadinanza”.

Vale la pena sottolineare che l’Unione Valdera è il quarto ente in Toscana ad attivare il servizio Gav dopo il Comune di Firenze e quelli di Cecina e Rosignano, e ad ottenere, per questo motivo, un finanziamento regionale.

Come ha chiarito il Responsabile Regionale GAV, Gianluca Pericoli “Le GAV certificate in tutta la Regione sono 480 e il raggruppamento che farà capo ai Comuni dell’Unione è composto di 19 unità che si raccorderanno sistematicamente con la Polizia Locale e le Forze dell’Ordine e che dovranno seguire ordini di servizio predisposti mensilmente proprio dal Comando della Polizia Locale. Abbiamo una formazione completa in ambito ambientale ed essendo pubblici ufficiali abbiamo anche facoltà sanzionatorie. In accordo con la Polizia Locale e gli enti comunali pattuglieremo le zone più sensibili di ogni territorio e, naturalmente, cercheremo di fornire tutto il supporto possibile alla cittadinanza raccogliendo segnalazioni e fornendo le informazioni che ci vengono richieste”.

Gli ispettori Daniele Tarulli e Andrea Gazzotti della Polizia Locale dell’Unione Valdera hanno tenuto a precisare che “i nostri colleghi delle GAV avranno a disposizione un mezzo ben riconoscibile, una Toyota Rav 4 di colore bianca con bande verdi in cu si leggerà chiaramente Guardie Ambientali Volontarie e oltre all’uniforme completamente verde con il logo della Regione Toscana avranno un tesserino di riconoscimento ben visibile. Avranno anche un cellulare di servizio con cui potranno essere direttamente in contatto con i comandi delle Polizie Locali dei vari comuni per segnalare ogni fatto degno di nota come eventuali atti di abbandono. Avranno interventi calendarizzati secondo le istanze provenienti dai vari comuni e forniranno rapporti di servizio. Per cui nell’arco di breve tempo potremo facilmente avere una sintesi del lavoro svolto”.

In pratica, oltre ad una costante presenza sul territorio, le Guardie Ambientali Volontarie, in contatto con gli enti e i comandi della Polizia Locale, assicureranno un pattugliamento delle aree più sensibili all’abbandono dei rifiuti e potranno essere il punto di riferimento di tutti quei cittadini che intendono avere informazioni o anche fare segnalazioni che riguardano il decoro e la salvaguardia del territorio.

Leave A Response »