Il 19 e il 20 luglio Lugnano diventa la capitale europea della forza 

L'Eco del Monte e del Padule 17 luglio 2019 0
Il 19 e il 20 luglio Lugnano diventa la capitale europea della forza 

Torna l’appuntamento con Euro Ironmanlugnano kermesse sportiva giunta alla sua decima edizione

Il sindaco di Vicopisano Matteo Ferrucci , il presidente della Federazione Italiana Strongest Man Andrea Legnaioli e l’assessore allo sport di Vicopisano Andrea Taccola

VICOPISANO, 17 luglio 2019 – Venerdì 19 e Sabato 20 luglio a Lugnano, dalle ore 21.00, torna Euro Ironmanlugnano, organizzata dalla Federazione Italiana Strongest Man, con il patrocinio del Comune di Vicopisano e della Regione e Lugnano diventa di nuovo la capitale europea della forza. Quattro le squadre in gara, che si cimenteranno in prove spettacolari: Italia (Alessandro Castelli, Michele Lestini, Max Mioduszewski e Tony Sternativo), Francia (Jonathan Renaud, Mickaël Henry, Pierre Motal e Akoto Koffi), Norvegia (Bjørn Andre Solvang, John Emil Smån Westby, Jonas Bathen ed Espen Nordhagen) e Ungheria (Molnár Zsolt, Jani Sebestyén, Peti Komáromi e Tamas Joki Bernath). Non mancheranno i festeggiamenti per i dieci anni della manifestazione che venerdì sarà aperta da una sfilata di Cinquecento (C’inquini Sbiellati Cascina) con a bordo i campioni di ogni edizione: Samuele Venturi, Andrea Giomini, Molnar Zsolt, Pierpaolo Dini, Francesco Gioia (vincitore per due volte) e Marco Guidi, vincitore di tre edizioni e unico atleta che ha sempre partecipato, che invece di farsi portare dal cinquino sarà lui a portarlo, riproponendo per show una delle prove più appassionanti di Ironman. Saranno poi presentate le quattro squadre con video mozzafiato, contenenti foto e riprese dal drone, delle bellezze delle nazioni da cui provengono (e il territorio di Vicopisano sarà, naturalmente, fra le bellezze della nostra Italia). Dopo una avvincente introduzione si entrerà nel vivo della gara con le prime due prove: Husafell (un grosso tubo da portare con forza) e Car Walk (la celebre prova del Cinquino). Per le altre prove si dovrà aspettare il sabato, sempre alle 21.00: Axle Wheel Deadlift (310 kg), Stone Dumbell Lift,  Bag Throw (lancio del sacco, una delle prime prove introdotte nella manifestazione) e Atlas Stone Over The Bar (160kg). Fra pietre giganti da far rotolare e pesi enormi da sollevare, in una cornice scenica suggestiva e con prove di squadra, si arriverà alla proclamazione del vincitore. “Quest’anno _ spiega il presidente di Strongman, Andrea Legnaioli _ ci sarà un premio davvero speciale che abbiamo in esclusiva: la partecipazione alla Arnold Classic Ohio, una delle più famose manifestazioni mondiali del genere, organizzata da Arnold Schwarzenegger ogni anno per raccogliere fondi per bambini in stato di necessità.” “Una grande soddisfazione _ dice l’Assessore allo Sport Andrea Taccola _ ho vissuto tutto il percorso, negli anni, di Andrea Legnaioli e di questo straordinario gruppo di ragazzi e ragazze che, a titolo di volontariato ma con risultati da professionisti, sono cresciuti sempre più, organizzando eventi di respiro nazionale e poi europeo e sono sempre più colpito dalla partecipazione, dai notevoli riscontri e dalla qualità delle loro manifestazioni, stanno davvero facendo scuola in questo tipo di sport.”

Euro Ironmanlugnano è un’iniziativa particolarmente importante per noi – conclude il Sindaco Matteo Ferrucci – così come tutto ciò che organizza Strongman Italia, che ringrazio, perché mette insieme sport, con grande lealtà fra gli atleti peraltro, tutti i valori dell’associazionismo e del volontariato, che sono il collante di ogni comunità, e anche promozione e valorizzazione del territorio in Italia e nelle altre nazioni coinvolte. E sempre più Paesi europei chiedono di partecipare a Euro Ironman, nei prossimi anni Lugnano diventerà sempre più la capitale europea della forza, una bella occasione anche per farci conoscere”. 

Alla manifestazione street food con specialità locali, dalle 1930 e il Vida Loca Road Bar, pub itinerante allestito in un tipico bus inglese. Presenteranno la kermesse Antonio Mastrovincenzo e Marco Funland Guidi

Leave A Response »