“CANTANDO, BALLANDO E RECITANDO SONO ARRIVATO FINO IN GERMANIA, MA NON E’ ANCORA FINITA…”

L'Eco del Monte e del Padule 16 giugno 2017 0
“CANTANDO, BALLANDO E RECITANDO SONO ARRIVATO FINO IN GERMANIA, MA NON E’ ANCORA FINITA…”

LA STORIA STUPENDA DI PAOLO BIANCA, INGEGNERE AEROSPAZIALE CASCINESE CON LA PASSIONE DEL MUSICAL…

Una voce suadente e profonda (non per niente già nel 2000 era baritono nella “Corale Polifonica Cascinese”…), un presenza scenica adatta ai ruoli più diversi (dal coprotagonista di “Moulin Rouge” alla nipotina del leggendario ragionier Fantozzi sul grande schermo), un’irrefrenabile passione per il palco e per la musica (suo il soggetto e il canovaccio musicale di “Questo è il mio nome: Frank Sinatra” in Scena al Teatro Politeama di Cascina nel 2015).

PAOLO BIANCA vive e lavora in Germania dalla primavera del 2016, protagonista del musical di successo “TANZ DER VAMPIRE”, definito dalla stampa una delle più belle pagine di spettacolo degli ultimi anni in Germania.

Tanz der Vampire” è uno spettacolo scritto da Michael Kunze con musiche di Jim Steinman (arrangiate da Steve Margoshes), diretto nienteppodimenoche da… ROMAN POLANSKI, premio Oscar e David di Donatello nel 2003 e Golden Globe nel 1975.

Il musical è basato sul film del 1967 “Per favore non mordermi sul collo” diretto dello stesso Polanski e sceneggiato da Gérard Brach.

Nell’attuale allestimento, in tour in Germania e prodotto da STAGE ENTERTAINEMENT, Paolo interpreta il ruolo di Koukol, il bizzarro servitore gobbo del Conte-vampiro Graf von Krolock, ruolo che nonostante il fin troppo evidente peso caricaturale, non ha mancato di far guadagnare al giovane attore toscano un nutrito gruppo di estimatori e ammiratori, come ci conferma lui stesso in un’intervista telefonica della quale anticipiamo alcuni stralci:

L’ECO: Paolo, riassumi brevemente per i nostri lettori la tua splendida avventura di “emigrante di successo”…

PAOLO BIANCA: “La mia passione per il canto e per il musical nasce fin da piccolo, lavorando e collaborando con diverse produzioni e compagnie della zona. Fin dal 2000 mi sono esibito nei concerti della “CORALE POLIFONICA CASCINESE”, dal 2010 al 2012 ho fatto parte del cast dell’opera musicale “La Divina Commedia” di Mons. Frisina, poi ho collaborato con la compagnia teatrale “Il Miglio” di Cascine di Buti per la messa in scena del musical “SPETTACOLO SPETTACULAR” per la regia di Perla Trivellini, tratto dal film “MOULIN ROUGE” con Nicole Kidman e Ewan McGregor. L’anno successivo ho avuto mdo di interpretare uno spettacolo scritto da me dove si racconta la storia della Vita di Frank Sinatra, con le sue più’ belle canzoni ed al fianco del Corpo di Ballo dei Bohemians di Pontedera… Ma il momento decisivo è stato nel 2014, quando sono stato notato dalla STAGE ENTERTAINEMENT ai provini che stava effettuando a Roma per la ricerca di alcuni ruoli per una produzione ad Amburgo”.

L’ECO: “Stage entertainement”..? Paolo, scusa l’ignoranza, forse ci siamo persi qualcosa…”

PAOLO: “No, no… tranquilli. La STAGE ENTERTAINEMENT è la più grande Compagnia di produzioni teatrali (soprattutto musical) in Europa. Ha sede ad Amsterdam, nei Paesi Bassi con una succursale di grande successo in Germania (Amburgo). Detiene quasi il monopolio sui musical in tutta la Germania, ed è nata dalla Live Entertainment Division della ENDEMOL (nota anche in Italia…) guidata da Joop van den Ende. Il gruppo possiede i diritti e proprietà di più di 70 produzioni in tutto il mondo, impiega circa 5.000 dipendenti e possiede o gestisce teatri in undici paesi, tra cui i Paesi Bassi, Germania, Regno Unito, Spagna, Russia e Stati Uniti…

L’ECO: “Una potenza, insomma… Che ci fa un “cascinese” alla corte della ENDEMOL ?”

PAOLO: “Torniamo al provino del 2014, al quale partecipai per un ruolo per il quale mi avevano notato loro. Per quella parte fu selezionato un artista tedesco che già faceva parte del cast precedente, ma mi dissero che mi avrebbero ricontattato per sostenere dei provini ad Amburgo per un altra produzione, quella del musical “Love never Dies”, il sequel de “Il fantasma dell’Opera” di Andrew Lloyd Webber. Dopo due mesi mi richiamarono e sostenni tre diversi provini, tutti in lingua inglese e tedesca. Giunsi alla fase finale insieme ad un artista inglese, ad un francese e ad un tedesco: per il ruolo fu scelto l’Inglese.

L’ECO: “Una gran delusione… “

PAOLO: “Certamente, ma non più di tanto. A Cascina avevo la mia famiglia ad aspettarmi, gli amici, una carriera ancora da avviare con una laurea in tasca… L’esperienza ad Amburgo però fu davvero unica. In Germania quello dell’artista viene considerato un vero lavoro, non come da noi, e la Produzione di STAGE ENTERTAINE,MENT mi ha sempre accolto a braccia aperte e con un grandissimo rispetto per quello che facevo”.

L’ECO: “E poi..? Come sei arrivato a KOUKOL ?

PAOLO: “Ho detto che in Germania si lavora in maniera diversa… E’ la pura verità ! Mi ricontattarono loro… si ricordarono di me !!! Nell’ottobre 2015, ricevetti una e-mail dalla STAGE ENTERTAINEMENT che mi… “pregava” di tornare ad Amburgo per un’audizione per la nuova produzione 2016/2017 “TANZ DER VAMPIRE”. Il materiale richiesto era ovviamente in tedesco e in inglese, ma mi sono preparato e sono ripartito !”

L’ECO: “Quindi c’è del duro lavoro dietro il tuo successo…”

PAOLO: “Diamine che c’è del lavoro !!! Tanto lavoro e tanto sacrificio… Masticavo un l’inglese, ma il tedesco… Un’opera che non conoscevo ancora, ho dovuto STUDIARE come no mai !!! Ma dopo aver sostenuto due audizioni, i primi di dicembre 2015 ho ricevuto una telefonata direttamente dal Teatro Des Westens di Berlino dicendomi che ero stato selezionato per il Ruolo di Koukol !!!”

L’ECO: “Finalmente…”

PAOLO: “Be’… non ero ancora approdato a nulla. Partii il primo di Marzo 2016 per le prove dello spettacolo nella provincia di Francoforte con un contratto in tasca, questo sì, ma il mio futuro appariva quantomeno… incerto. Non conoscevo gli altri attori, non conoscevo il paese non conoscevo la lingua… Non fu affatto facile”.

L’ECO: “Ma a quanto pare citando il vecchio motto, “CHI OSA VINCE”.

PAOLO: “A voi giudicare… Abbiamo il tutto esaurito ogni sera, per sette sere alla settimana in teatri da oltre 1500 posti. La produzione ha così deciso di proseguire il tour per un altro anno, confermandomi nel ruolo di Koukol che pare avere un grande successo e prolungandomi il contratto…”

L’ECO: “Una gran soddisfazione…”

PAOLO: “Sarebbe ipocrita affermare il contrario… Il Musical è molto seguito qui in Germania, tutte le sere i fans fanno la fila fuori dal teatro per omaggiarci con regali di ogni genere, qualcuno davvero bizzarro e divertente: ho ricevuto un ombrello di Koukol, con la mia faccia stampata sopra, dei magneti da frigo con la figura del mio personaggio, cioccolatini e tazze da colazione con la mia foto in scena… E poi fiori, torte, articoli sui giornali tedeschi e tonnellate di complimenti…”

LA CARTOLINA
– AUTOGRAFATA DA PAOLO – REPERIBILE SU EBAY…

CONTINUA...

Leave A Response »