L’EMERGENZA IDROGEOLOGICA APPENA FINITA HA LASCIATO IL SEGNO: “ANCORA ALLAGAMENTI A CUCIGLIANA” TUONA MARRICA GIOBBI “MA NON DOVEVAMO ESSERE AL SICURO ?”

L'Eco del Monte e del Padule 13 febbraio 2014 0
L’EMERGENZA IDROGEOLOGICA APPENA FINITA HA LASCIATO IL SEGNO: “ANCORA ALLAGAMENTI A CUCIGLIANA” TUONA MARRICA GIOBBI “MA NON DOVEVAMO ESSERE AL SICURO ?”

Anche il territorio del comune di Vicopisano nei giorni appena trascorsi – 11 e 12 febbraio – ancora una volta ha dovuto fare i conti con i fiumi ed i fossi (l’Arno soprattutto) che minacciavano la sicurezza delle abitazioni. Il consigliere Marrica Giobbi porta la testimonianza di un’abitazione a Cucigliana che si è ritrovata con il seminterrato invaso dalle acqua.

In via Chiesino di Valle è di nuovo entrata l’acqua dall’Arno allagando per la seconda volta ad appena dodici giorni di distanza, otto garage. Qualche ora prima dell’ennesima ferita il Sindaco aveva precisato, nelle comunicazioni che precedono il consiglio comunale, che era stata eseguita una pulizia straordinaria che avrebbe scongiurato il ripetersi di eventuali incidenti di percorso. Non è stato così, segno evidente che ci sarebbe molto da obiettare sulle manutenzioni sul territorio che il comune deve coordinare per salvaguardare i cittadini.

Chiuse le cateratte, il pericolo è venuto dalle ventole, posizionate ad un’altezza superiore: se tengono, impediscono all’acqua di entrare, ma se rimangono socchiuse perché rami, o canne ne ostacolano la chiusura ci si allaga. E’ il fallimento di sessantacinque anni di politica che per pensare alla sistemazione delle proprie questioni, ha pensato in primo luogo a “sistemare” choloro che hanno partecipato alle passate ammonistrazioni in maniera più o meno velata, frammentando competenze e creando enti separati, tra i quali si gioca al rimpallo delle responsabilità, e che evidenzia un pressapochismo che non può che sconcertare il cittadino.

Si scopre così che i responsabili brancolano nel buio, e che non sanno dove mettere le mani; mancano le mappe, i fossi magari non sono in carico ai consorzi e appartengono agli ignari frontisti emunti dalle tassazioni consortili. E nel diluvio di incompetenze, nel guado di una torre di Babele che la comunità non merita, la gente nel 2014 continua a subire.

Marrica Giobbi consigliere comunale e candidato sindaco del gruppo “Per i Cittadini”

UNO DEI GARAGE ALLAGATI A CUCIGLIANA


										
					

Leave A Response »