IN PIAZZETTA DELL’ANGIOLO A BIENTINA DEBUTTO PER “IL POPOLO CATTIVO”, IL NUOVO SPETTACOLO DI ANDREA KAEMMERLE. PRIMA NAZIONALE E INGRESSO LIBERO.

L'Eco del Monte e del Padule 28 luglio 2014 0
IN PIAZZETTA DELL’ANGIOLO A BIENTINA DEBUTTO PER “IL POPOLO CATTIVO”, IL NUOVO SPETTACOLO DI ANDREA KAEMMERLE. PRIMA NAZIONALE E INGRESSO LIBERO.

Per la presentazione in prima nazionale dello spettacolo “Il popolo cattivo”, inserito all’interno del festival teatral-gastronomico “Utopia del Buongusto”, Andrea Kaemmerle ha scelto di “giocare in casa”. A Bientina, in piazzetta dell’angiolo lunedì alle 21:30, Il popolo cattivo”, la dissacrante scoperta di chi si è reso protagonista di razzismi, crudeltà ed abusi, di soprusi, stermini e genocidi. Certo avrete capito quale è questo popolo cosi nefasto e nefando. Gli yankee americani? I banchieri ebrei?i nazisti germanici? Gli invasori spagnoli? I colonialisti inglesi? I fanatici musulmani? I terribili turchi? Gli ingestibili slavi? I fascisti comunisti russi? I Musi gialli cinesi? Chi? Chi è il popolo cattivo? I Crociati? I Francesi d’Algeria? I Boeri in Africa? Musica mitragliata da quattro grandissimi artisti. Kaemmerle che con la consueta leggerezza ed anarchica comicità si lancia in uno spettacolo totalmente scorretto e sgarbato. Una serata quasi rock nell’animo e nelle più splendide infamie. Un vaccino contro buonismo, ottimismo e manierismo. Sarebbe piaciuto a Baudelaire, avrebbe erotizzato Oscar Wilde e impietrito De Amicis.Di e con Andrea Kaemmerle. Roberto Cecchetti al violino, sax e clarinetto di Marco Vanni, contrabbasso Filippo Pedol e alla fisarmonica Emiliano Benassai. Uno spettacolo completamente nuovo e mai visto, una corsa mozzafiato ed a tempo di grande musica alla rincorsa del “Popolo Cattivo”. Eccezionalmente lo spettacolo è ad ingresso gratuito (21:30). Alle 20,00 cena in luogo presso la locanda del Boccio. Informazioni e prenotazioni 3280625881 – 3203667354. Da non perdere: la visita alla Villa Comunale Pacini-Battaglia, piena degli antichi arredi e segreti, dove anche i muri hanno il dovere di tacere!

Francesco De Victoriis

ANDREA KAEMMERLE

Leave A Response »