DOMANI ESERCITAZIONE DI FUOCO PRESCRITTO SUL MONTE LOMBARDONA

L'Eco del Monte e del Padule 14 aprile 2016 0
DOMANI ESERCITAZIONE DI FUOCO PRESCRITTO SUL MONTE LOMBARDONA

FUMO E FIAMME NON DEVONO ALLARMARE, SARA’ DI UN’ESERCITAZIONE PREVISTA E CONTROLLATA IN PREVISIONE DELLA STAGIONE SECCA.

DOMANI MATTINA venerdì 15 aprile a partire dalle 8.30, si prevede che si possa aprire la finestra meteorologica per l’accensione del fuoco prescritto sul Monte Lombardona, nel Comune di Vicopisano, per completare il progetto avviato nel 2015. Potranno, quindi, essere notati fumo e fiamme che non devono destare allarme o preoccupazione, visto che non si tratta di un incendio boschivo, ma al contrario di un’attività prevista e controllata che mira proprio a prevenire questo tipo di incendi.

Negli ultimi quaranta anni nel comprensorio dei Monti Pisani se ne sono verificati molti, intensi e di grandi dimensioni, evidenziando l’estrema vulnerabilità della zona. L’esposizione a emergenze di così alto livello richiede un complesso di misure preventive che è importante applicare prima che l’incendio si verifichi e lontano dalla stagione più critica. La riduzione dei combustibili infiammabili in aree strategiche può rappresentare un percorso efficace e a basso costo per la collettività. Ecco che allora il fuoco può risultare prezioso per prevenire gli incendi. La tecnica con la quale è utilizzato si chiama appunto “fuoco prescritto” e deve essere realizzata solo da personale esperto.

Per la messa in pratica della tecnica sul terreno è stato messo a punto dai docenti della scuola AIB di Siena, in collaborazione con i tecnici locali abilitati Fabio Casella ed Enrico Bernardini, un vero e proprio progetto di fuoco prescritto. La scelta è ricaduta, a livello regionale, sul Monte della Lombardona, in quanto vi si riassumono le condizioni geografiche, botaniche e gestionali delle difese AIB, tali da sintetizzare tutto lo scenario toscano. La zona inoltre offre alle squadre, in caso di incendio boschivo, la possibilità di intervenire in modo più sicuro e rapido per spengere le fiamme.

Lo scorso anno è già stata completata con successo una parte del progetto in questione – di seguito la galleria fotografica di alcune fasi dell’esercitazione del 2015 – ed il prossimo 15 aprile sarà portato a compimentola fase successiva dell’esperimento che durerà fino alle 12.30 circa. Nei prossimi giorni sarà comunque data conferma dell’effettivo verificarsi dello stesso dato che devono sussistere condizioni meteorologiche ben precise.

Leave A Response »